Casa di Alice, il Tribunale di Fermo assolve tutti gli operatori

Fermo - Si è aperto il processo per la morte di Chiara Massi


GROTTAMMARE – Il Tribunale di Fermo, dopo una lunga camera di consiglio ha assolto per insufficienza di prove e perchè il fatto non sussiste i cinque educatori coinvolti nella vicenda della Casa di Alice.  Non sarebbe, cioè stato riscontrato il dolo o l’intenzionalità nei comportamenti adottati.

Il pubblico ministero nel corso della sua requisitoria nell’udienza del 30 maggio, aveva chiesto sei anni di reclusione per il coordinatore della struttura e quattro anni e mezzo di carcere per le quattro educatrici accusate di maltrattmenti nei confronti di minori.

Il caso era scoppiato nel luglio del 2014, quando i Carabinieri a seguito di indagini, avevano tratto in arresto i cinque educatori. Le motivazioni della sentenza saranno rese pubbliche entro novanta giorni ed in seguito la Procura della Repubblica e la parte civile decideranno se ricorrere o meno in appello.

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...