Castignano, una folla immensa ha dato l’ ultimo saluto a Marco e Paola. Il parroco: “Non si può morire per una turbina”

CASTIGNANO – “Non si può morire per una turbina. Queste le parole del parroco della chiesa di Sant’ Egidio di Castignano, nel corso dell’ omelia del funerale di Marco Vagnarelli e Paola Tomassini, morti nel crollo dell’ hotel Rigopiano.

“La nostra parrocchia di Castignano –aggiunge don Tiziano Napoletani- ce l’ha e non stiamo ai piedi del Gran Sasso. Chiedo con tutto il cuore a chi di dovere: questi soldi, ma subito, spendiamoli per le cose che servono, non sciupateli, non ve li magnate. In questi giorni avevo una rabbia impressionante e mi sto contenendo perché so che la rabbia non è un sentimento cristiano, ci vuole la misericordia. Marco e Paola, due morti inutili. Però che siano gli ultimi”.

La chiesa di Sant’ Egidio era stracolma di gente che ha voluto tributare l’ultimo saluto a Marco e Paola. Spiccava la corona di fiori del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella mentre erano presenti il Prefetto di Ascoli Piceno Rita Stentella, il Presidente della Provincia Paola D’ Erasmo e il vice presidente della Regione Marche Anna Casini. Il sindaco Fabio Polini ha proclamato il lutto cittadino.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento