Cencetti risponde alle parole di Favia su Marche 2020

Cencetti risponde alle parole di Favia su Marche 2020

Dopo le parole di David Favia sul progetto Marche 2020, bollato come “attacco asfittico al PD e gestito come proprietà privata” non si fa come sempre attendere la risposta di Cencetti, socio fondatore di Marche 2020:
“Favia proviene dalla destra e vuole dare lezioni di centro-sinistra? E’ Il Favia che è stato in Forza Italia e nell’Udeur a fare esami di DNA di centrosinistra? La miglior difesa è l’attacco, ma, attaccare alterando e strumentalizzando la realtà senza argomentazioni serie è sempre controproducente. Favia, cerca inutilmente di infangare Marche 2020. Invece Marche 2020 è per un centrosinistra serio e autorevole. Non è Marche 2020 ed i Presidenti Spacca e Solazzi che devono riavvicinarsi al centro-sinistra, perchè, non se ne sono mai allontanati, bensì, forse, è lo stesso Favia che vuole riaccostarsi al centro sinistra, visto che qualche tempo fa, ne aveva preso nettamente le distanze, candidandosi anche personalmente contro il PD, di cui ora fa l’ideologo. Attaccare chi in queste ore sta lavorando per le Marche all’estero per creare reddito e occupazione non è assolutamente corretto ed è inaccettabile. Marche 2020, infatti, ha chiesto le primarie di centrosinistra fin da settembre scorso ed è nata proprio per arricchire la progettualità del centrosinistra delle Marche e valorizzare l’esperienza di buongoverno della Regione sotto gli occhi di tutti: sono di oggi, solo per fare un esempio, i dati dell’Istat che certificano che le Marche sono tra le 4 regioni in Italia che hanno il minor tasso di disoccupazione, segno della validità dell’azione di governo del Presidente Spacca per tutelare il lavoro e fronteggiare la crisi.
> Favia ha paura del buongoverno solo perché ha in mente un progetto personalistico con i 3 del “cerchio magico” che stanno prendendo in giro tutti i veri militanti del centrosinistra. Quei militanti che riconoscono al Presidente Spacca i meriti di aver portato le Marche nel novero delle Regioni virtuose in Italia in ogni settore, da quello internazionale, alla sanità allo sviluppo.”
>

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento