Chiaravalle – Agostinelli M5S :”L’Abbazia cistercense e la strada del megastore: di chi le responsabilità?”

Chiaravalle - Agostinelli M5S :"L'Abbazia cistercense e la strada del megastore: di chi le responsabilità?"

La deputata del Movimento 5 stelle Donatella Agostinelli preannuncia il deposito di una interrogazione al Ministro dei beni culturali con la quale intende chiedere delucidazioni su quanto appreso da fonti stampa in merito alla acquisizione da parte dei carabinieri degli atti inerenti l’acquisto, da parte del Comune di Chiaravalle, dell’orto dei preti della locale Abbazia cistercense, una fascia di terreno di  circa 2 mila metri quadrati sulla quale si teme possa essere realizzatala strada di accesso al nuovo centro commerciale che, in base al progetto approvato nel 2012 dalla Giunta comunale del Sindaco Montali (PD), dovrebbe sorgere proprio accanto al monastero.

L’abbazia  cistercense di Santa Maria in Castagnola di  Chiaravalle, in provincia di Ancona, è un monumento del XII secolo di grande rilievo artistico ed un pregevole esempio di architettura romanica in Italia.

Il monumento è stato già oggetto di attenzione da parte dell’opinione pubblica in quanto nel maggio del 2010 il Comune ha ceduto alla Parrocchia (un ente privato) il diritto di superficie (per 99 anni) sul Chiostro del Monastero (un’area di circa 800 metri quadrati), nonostante l’esistenza di un vincolo pubblicistico di indisponibilità.

Per questa cessione, si apprende dalla stampa, il sindaco allora in carica, a fine 2011, avrebbe chiesto alla Soprintendenza l’autorizzazione e nell’estate del 2012 la Soprintendenza avrebbe dato il via libera all’operazione.

Le indagini in corso dunque faranno luce su questi particolari poco chiari della vicenda.

Si tratterebbe dell’ennesimo scempio al nostro patrimonio artistico e culturale che non può in nessun modo essere permesso.

“Pertanto” , continua la deputata, “con l’interrogazione che intendo depositare  portero’ questa vicenda all’attenzione del Ministro dei beni culturali.

Vigileremo sugli ulteriori sviluppi, fiduciosi nell’operato della Magistratura che non può che farsi garante dell’integrità di un bene patrimonio di tutti.

Ricordiamoci sempre che l art . 9 della Costituzione dispone che “La Repubblica … tutela il Paesaggio ed il Patrimonio storico ed artistico della Nazione””.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento