Concorso di Poesia

Chiude la Indesit di Albacina – La Terzoni prepara un’interrogazione parlamentare

Indesit, UGL preoccupata per lo stabilimento di Comunanza

E’ stata annunciata oggi da parte di Whirlpool la chiusura degli stabilimenti Indesit di Caserta e Albacina in provincia di Ancona. Gli esuberi sarebbero 1.350.

“Da mesi ci stavamo sfiatando in ogni stanza dei bottoni possibile sulle perplessità circa il piano Whirlpool e il futuro della Indesit.” –  dichiara, in una nota, la Portavoce del Movimento 5 Stelle presso la Camera dei Deputati On. Patrizia Terzoni – “Oggi è arrivato il conto: 1350 esuberi e chiusura immediata degli stabilimenti di Albacina e di Caserta. Nel mezzo, una promessa di pulcinella che al danno unisce la beffa: “il piano rivendica volumi di produzione in crescita in Italia”. Quanto proposto da Whirlpool non solo è inaccettabile: è insultante. Eppure lo scorso luglio, quando la società americana acquisì la maggioranza delle quote Indesit, il premier Matteo Renzi bollò l’operazione come “fantastica”, seguito a ruota dal governatore della Marche Gian Mario Spacca, il quale si spellò le mani asserendo che “con Whirlpool si dava il via a una nuova strategia di lungo periodo”. Affermazioni di politicanti che racconterebbero ogni sorta di balla pur di racimolare qualche voto, e oggi il risultato si è visto.

Di fronte a questo scempio, che sancisce il massacro definitivo del tessuto economico della aree del fabrianese e del casertano, ho deciso di presentare subito un’interrogazione parlamentare. Non solo: già da lunedì daremo battaglia nell’incontro con le Rsu previsto a Roma. Il governo ha dato il via a un’autentica operazione di macelleria sociale: noi non la permetteremo, e non ci faremo più abbindolare dalle loro fandonie”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento