Coldiretti Ascoli-Fermo: prima tappa marchigiana per il libro La gente dei campi e il sogno di Bonomi

PORTO SAN GIORGIO- L’incontro con l’autore e un po’ di marchigianità nel libro “La gente dei campi e il sogno di Bonomi” con la figura di Fernando De Marzi. Non solo svago ma anche cultura per la spiaggia di Porto San Giorgio che ieri, allo chalet Duilio, ha ospitato il giornalista Nunzio Primavera, autore del libro.

Appuntamento organizzato da Coldiretti Ascoli Fermo che ha permesso di ripercorrere la storia dell’agricoltura italiana dall’Unità d’Italia alla grande Riforma Agraria degli anni ’50 attraverso le opere e la visione di Paolo Bonomi, fondatore nel 1944 di Coldiretti. E proprio al fianco di Bonomi, tra gli altri, c’era De Marzi: nato a Monterubbiano fu parlamentare e ispiratore di importanti leggi sulla cooperazione in agricoltura.

Incontro che arriva all’indomani della cerimonia degli Oscar Green 2018 con i quali Coldiretti ha premiato i giovani che innovano in campo agricolo “giovani che hanno da sempre contrassegnato la storia di Coldiretti – ha detto Primavera – se pensiamo che Bonomi aveva 34 anni quando ha deciso di dare voce a milioni di italiani che non avevano rappresentanza, trasformandoli in una categoria sociale”.

Giovani come anche Armando Marconi (31 anni) e Manuel Baldo (25), rispettivamente presidente di Coldiretti Ascoli Fermo e di Giovani Imprese Ascoli Fermo, presenti alla manifestazione insieme al direttore Alessandro Visotti.

Primavera, che proprio a Porto San Giorgio ha fatto la sua prima tappa marchigiana, ha ricordato gli avvenimenti che hanno portato Bonomi a fondare nel 1944 la Coldiretti per dare rappresentanza ai contadini. L’intuizione di Bonomi, osteggiata da comunisti e latifondisti, si trasforma ben presto nella più grande redistribuzione di ricchezza mai attuata in Italia, che troverà la sua realizzazione nella Riforma Agraria.

Il libro si concentra sulla storia tra la fine della Seconda Guerra Mondiale e gli anni Sessanta e si conclude con un’appendice che ricorda e racconta tutti gli uomini di Bonomi che hanno contribuito a rendere Coldiretti la principale organizzazione agricola italiana. Al termine dell’incontro, tempo per autografare i libri e per una passeggiata sul lungomare sud che ieri ha ospitato un mercato di Campagna Amica con ben 30 banchi e l’iniziativa “spesa sospesa”, mutuando quello che a Napoli è il “caffè sospeso”; ogni banco avrà il suo “salvadanaio” dove è possibile partecipare ad una donazione libera che permetterà l’acquisto di prodotti delle aziende da devolvere alla Caritas locale e quindi a chi, di questi tempi, purtroppo non può permettersi di fare spesa.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...