Coldiretti Marche, la rivoluzione agricola parte dai giovani: ecco gil Oscar Green 2018

COLDIRETTI, ECCO IL PATRIMONIO DELLE ECCELLENZE MARCHIGIANE PER L’EXPO

ASCOLI PICENO – Giovani e agricoltura, un binomio sempre più solido che si accompagna anche alla parola “innovazione”. Dove le idee, la creatività e le nuove tecnologie rendono vincente l’iniziativa imprenditoriale. Coldiretti premia queste qualità con gli Oscar Green, giunti alla 12esima edizione. La premiazione della fase regionale si terrà domani giovedì 26 luglio, dalle 9.30, all’Aula Verde dell’Abbadia di Fiastra.

Ben 46 aziende di giovani in competizione nelle sei categorie previste dal concorso: “Impresa 3.Terra”, riservata a progetti creativi che sappiano coniugare innovazione e tecnologia in agricoltura; “Fare Rete”, che vede partecipare consorzi, start up e tutto ciò che si muove in sinergia tra vari soggetti; “Creatività”, per le idee; “Sostenibilità”, per i metodi utilizzati per risparmio energetico e basso impatto; “Noi per il sociale” (aperto anche agli over 40) e “Campagna Amica” che ribadisce il concetto di patto tra produttori e consumatori all’insegna del Made in Italy.

«Tra i giovani marchigiani che scelgono l’agricoltura – commenta Tommaso Di Sante, presidente di Coldiretti Marche – c’è un fermento positivo. Sia se guardiamo ai ricambi generazionali, sia per quel che riguarda le nuove imprese troviamo persone con radici ben saldate nella tradizione ma capaci di innovare e di mettersi in gioco. Con le loro intuizioni possono fornire esempi virtuosi anche alle altre aziende e traghettare l’agricoltura marchigiana verso un futuro migliore, anche e soprattutto in ottica di ricostruzione post sisma».

Le sei aziende vincitrici avranno la possibilità di accedere alla fase nazionale che si svolgerà a Roma nei prossimi mesi. L’ultimo successo marchigiano agli Oscar Green risale al 2013 quando la maceratese Martina Buccolini, attuale delegate di Coldiretti Donne Impresa Macerata, vinse con il suo Giuggiolone, vino aromatizzato alle giuggiole, frutto antico ripiantato e rivalutato. La cerimonia di premiazione sarà preceduta da una tavola rotonda che illustrerà le Marche come “La terra delle idee, dai giovani un nuovo modello di sviluppo”.

Dopo i saluti del presidente di Coldiretti Macerata, Francesco Fucili e del sindaco di Tolentino, Giuseppe Pezzanesi, si alterneranno al tavolo dei relatori Alba Alessandri (Delegata Coldiretti Giovani Impresa Marche), Maria Letizia Gardoni (delegata nazionale Coldiretti Giovani Impresa), Gianluca Lelli (Capo Area Economica Coldiretti), gli assessori regionali Anna Casini e Moreno Pieroni, Nadia Stacchiotti (social media e web marketing manager) e Luca Marinelli (ricercatore e Docente Dipartimento di Management alla Politecnica delle Marche).

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...