Concorso di Poesia

Collegamenti Marche-Umbria; Terzoni a Delrio: “Quale futuro?”

Collegamenti Marche-Umbria- Intervento della Terzoni

“Quale futuro per la Quadrilatero Marche-Umbria e per la E78 Fano-Grosseto?”. Parte da questo quesito il testo dell’interrogazione parlamentare a risposta immediata presentata dall’onorevole Patrizia Terzoni (Movimento 5 Stelle) al nuovo ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.

“Il Dott. Ercole Incalza dal 2008 era a capo della Struttura Tecnica di Missione della Quadrilatero, mentre fino al 2007 rivestiva il ruolo di membro del consiglio di amministrazione della società Quadrilatero Spa. Inoltre, lo stesso Incalza ha firmato più volte documenti della Struttura Tecnica di Missione relativi alla E78 Fano-Grosseto. Dopo il suo arresto, avvenuto lo scorso 16 marzo nell’ambito della nota inchiesta della Procura di Firenze, ho chiesto al neo-ministro delle Infrastrutture quali sono le intenzioni del governo su entrambe le opere. Inoltre, ho voluto sollecitare l’esecutivo chiedendo se non fosse opportuno prendere in considerazione ulteriori verifiche in merito alla legittimità di ogni atto del procedimento ad oggi compiuto in relazione sia alla Quadrilatero sia alla E78, anche in riferimento alla quantità e qualità dei controlli effettuati sui lotti già realizzati. In base alle carte in suo possesso, il ministro ha ribadito che non ci sono irregolarità e che l’esecutivo intende procedere alla realizzazione delle opere secondo i tempi stabiliti. Alla luce però delle ultime inchieste giudiziarie, e dell’allungarsi delle tempistiche dei lavori, come Movimento 5 Stelle ci riserviamo di monitorare la situazione su entrambe le opere, e di chiedere nuovi controlli sulla Quadrilatero in merito alle attività di movimentazione e riutilizzo delle terre e rocce da scavo, già in passato difformi rispetto allo schema esecutivo approvato dalla conferenza dei servizi”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento