I commenti del dopo gara / Sanderra: “Traditi dalla troppa voglia di vincere”. Mancuso: “Un errore di generosità”. Bernardo: “Bisogna accontentarsi del pari”

SAN BENEDETTO – Questi i commenti del dopo gara da parte dei protagonisti.

Stefano Sanderra (allenatore Samb): “Quando è uscito Mori non dovevamo allungarci o sganciarci ma bisognava restare compatti perché il punto conquistato era buono, soprattutto per come era venuto. Mi sgolavo ma forse i ragazzi non avevano capito che eravamo in inferiorità numerica. Siamo stati traditi dalla troppa voglia di vincere.  Nel primo tempo non siamo stati brillanti, con il Forlì che ha giocato meglio. Eravamo troppo lunghi ma poi mettendoci con il 4-1-4-1 siamo riusciti a tamponare i romagnoli. Nella ripresa, invece, siamo usciti fuori, prendendo però il primo gol nel nostro momento migliore. Poi la partita si è fatta difficile.

Abbiamo lanciato tanti palloni, reclamato rigori, riuscendo, però, a pareggiare. Poi ecco il rocambolesco finale che bisognava evitare. Bacinovic? Non è in condizione di giocare dall’ inizio, ma quando è entrato, ha dato ordine al nostro gioco. Non credo che sia stato tutto negativo. Certo c’è stato un passo indietro rispetto alle ultime partite ma non è stata tutta da buttare via. Non commento l’arbitro come è mia abitudine sia ne nel bene che nel male. Dobbiamo essere più forti di queste cose”.

Leonardo Mancuso (attaccante Samb): “Abbiamo commesso un errore di generosità. Avevamo ripreso una partita difficile e doveva finire in pareggio anche perché era un buon punto. E’ vero, nel primo tempo abbiamo giocato male commettendo diversi errori in fase di appoggio. Con qualche giocata migliore in uscita potevamo fare meglio. A Fano eravamo partiti forte, mentre oggi abbiamo adottato lo stesso atteggiamento messo in mostra contro il Gubbio, restando più bassi e lasciando meno spazi all’ avversario. Purtroppo non l’abbiamo fatto bene come quindici giorni fa. Il rigore. Pezzotti ha crossato dal limite dell’ area e se c’è stato il fallo di mano il difensore era dentro e quindi c’era tutto”.

Vittorio Bernardo (attaccante Samb): “Mister Sanderra mi ha fatto entrare per dare una mano alla squadra ma, non è servito poi a molto. Certo ho fatto l’assist per il pareggio di Mancuso ma non è bastato. Sul cross la palla era lenta, poi vedendo Di Massimo che si inseriva ho preferito mettere al centro il pallone che Leonardo è stato bravo a finalizzare. Il rigore? Non l’ ho visto perché ero in area. Abbiamo commesso un errore di inesperienza. La partita si era messa male ma eravamo riusciti a rimetterla in sesto. E quindi bisognava accontentarsi del pari”.

Massimo Gadda (allenatore Forlì): “Non è stata alcuna rivincita dopo la sconfitta dell’andata. Anche allora disputammo una buona partita. Abbiamo disputato un primo tempo di grossa qualità sul piano del gioco, dominando la scena. Poi nella ripresa è uscita la Samb ma siamo riusciti a passare in vantaggio grazie ad una gran giocata di Succi che ha messo Ponsat davanti alla porta. Dopo il pari dei rossoblù, la partita sembrava chiusa ed invece abbiamo capitalizzato l’ultima ripartenza portando a casa i tre punti”.

Diego Conson (difensore Forlì ed ex Samb): “Abbiamo disputato una buona partita contro un’ottima squadra. Avevamo preparato bene la partita cercando di sfruttare i punti deboli dei rossoblù, giocando a due tocchi e con palla a terra. Quanto mi dispiace di non giocare con la Samb da uno a dieci? Otto”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento