I commenti del dopo gara / Stefano Sanderra: “Una prestazione straordinaria”. Mancuso: “Ora pensiamo al Lecce”

GUBBIO – “Una prestazione straordinaria da parte di tutti”. Stefano Sanderra non nasconde la sua soddisfazione per il successo di Gubbio che permette alla Samb di accedere alla seconda fase dei play off. “Mi aspettavo una prova del genere –aggiunge- soprattutto dopo le vittorie con Ancona e Pordenone in cui avevamo dato segnali di ripresa. Con l’uno-due iniziale abbiamo annichilito il Gubbio, con gli umbri che, però, hanno creato occasioni importanti. Siamo stati bravi a resistere ed a vere il terzo gol. L’unica cosa che mi ha fatto arrabbiare è il fatto che negli ultimi dieci minuti abbiamo staccato mentalmente e fisicamente. Ma ci poteva anche stare dopo le sostituzioni che ho dovuto fare nel primo tempo con le energie che sono venute meno”.

Sanderra continua così il suo commento. “Dobbiamo ancora migliorare –dice- soprattutto nella fase difensiva. Nel primo tempo, infatti abbiamo sofferto un po’ troppo  mentre nella ripresa non abbiamo subito più di tanto il Gubbio. Sul 3-0 ci siamo rilassati e non va bene. Una tirata d’orecchie la devo fare perché qualcuno aveva staccato mentalmente ma di certo abbiamo giocato una grande partita. Nulla ci è precluso ma sempre con la dovuta umiltà. Il gol annullato al Gubbio. Lo voglio rivedere, ma mi è sembrato regolare”.

Sanderra, infine, guarda al doppio confronto con il Lecce. “Innanzitutto siamo contenti di avere riportato i play off al Riviera delle Palme, dinanzi al nostro meraviglioso pubblico. Il Lecce è una formazione di ottimo livello ed  è stata costruita per vincere il campionato. Ci vorrà il massimo impegno ed una partita senza dubbio migliore di questa di oggi. Sono fiducioso perché –conclude il tecnico rossoblù- con la giusta mentalità possiamo giocarcela con tutti”.

24esimo centro stagionale per Leonardo Mancuso decisivo anche a Gubbio. “Vogliamo arrivare a Firenze –esordisce così il bomber rossoblù- tutti ci crediamo ma bisognerà fare un passo alla volta. Contro il Lecce sarà una bellissima partita ma per ora ci godiamo il passaggio del turno. Sul gol del 3-0 potevo anche calciare in porta, ma ho visto Sorrentino solo al centro. Poi la fortuna mi ha dato una mano con il pallone che mi è tornato tra i piedi e non ho avuto difficoltà a battere Volpe. Siamo arrivati a questi play off in buone condizioni dopo le vittorie su Ancona e Pordenone ed oggi abbiamo vinto giocando alla grande. Un successo ed una prestazione che ci danno morale per il prosieguo dei play off”.

Terzo centro stagionale per Kolawole Agodirin. In tutte e tre le volte, la Samb ha sempre vinto. Fano, Ancona ed oggi Gubbio. “Segno pochi gol –afferma- ma riesco sempre a portare i tre punti ed è questo che conta. Sono contento per la squadra perché questa vittoria ci porta a giocare contro il Lecce. Contro i salentini sarà importante lottare fino alla fine perché prima o poi il gol lo facciamo. Dedico la rete a mia figlia Zaia”.

Luca Lulli è tornato sui livelli di rendimento di inizio stagione. “Va bene così –analizza il centrocampista rossoblù- ciò che conta è che la Samb abbia vinto . Sapevamo che era una partita difficile ma abbiamo aggredito subito alto il Gubbio, impedendo di ragionare. Negli ultimi dieci minuti ci siamo abbassati un po’ troppo ma l’importante era passare il turno. In queste ultime partite stiamo cercando di imporre il nostro gioco e ci siamo riusciti ed è tutto merito della bravura del gruppo. Il Lecce è una corazzata ma nessuna paura dei salentini se continueremo ad esprimerci così. Mi dispiace per gli infortuni di Grillo e Aridità ma in questi episodi negativi si è vista la forza del gruppo. Abbiamo dimostrato di essere una grande squadra ed ora dobbiamo confermarlo contro il Lecce”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento