Conclusa la Festa della Piccola Pesca Costiera a San Benedetto del Tronto

­ di STEFANIA MEZZINA

SAN BENEDETTO –  Si è conclusa con la Cena al tramonto,  per promuovere le specialità realizzate dai pescatori, presso il Villaggio della Piccola Pesca, in collaborazione con l’Accademia della Cultura e del Turismo Sostenibile no profitil Consorzio Co.Ge.Pa il Consorzio Tutela dei Vini Piceni e Consorzio Tutela e Valorizzazione Oliva Ascolana del Piceno DOP, la Festa della Piccola Pesca Costiera  “In Blu”, sviluppata sabato 27 e domenica 28 giugno.

In prima linea la Biologa Nutrizionista Barbara Zambuchini, Direttore di CEA Ambiente e Mare, R. Marche – Partners in Service srl, che ha coinvolto le eccellenze del territorio della riviera e non solo: Associazione Anice Verde di Castignano, Terre dei Calanchi Piceni, Panificio Vannicola Domenico, Caffe del Marinaio, Patasibilla, Bibite Paoletti, Oleificio Silvestri Rosina, Sapori Piceni, Maivo il tuo contadino di fiducia con la collaborazione all’evento dell’Associazione Culturale Paese AltoAssociazione Pescatori sambenedettesi, Eco Servici srl, Progetto Packing e Xentek.
  1. dig

Piccola Pesca Costiera: è il nome della Pesca esercitata da piccole imbarcazioni entro le 6 miglia, che utilizzano attrezzi da pesca fissi, nasse e retine, in pieno rispetto ambiente marino.

Quest’anno tappa inedita anche del Grand Tour delle Marche, proposto da Tipicità ed ANCI Marche, l’iniziativa è stata promossa dal Comune di San Benedetto, con la collaborazione del Centro di Educazione Ambientale “Ambiente e Mare” R. Marche, Partners in Service Srl “In Blu Turismo Sostenibile in Adriatico” e dell’ Accademia della Cultura e del Turismo Sostenibile.

Ha offerto talk show, esperienze immersive di PescaTurismo, trekking urbano-marinaro e passeggiate educative dedicate al mare e alla pesca ed alle attività connesse e passeggiata esperienziale al MAM, ma anche, appunto, la “cena al tramonto” sulla banchina sud del porto di San Benedetto del Tronto, riservata ai pescatori della piccola pesca, partner e giornalisti, con dei cuochi di eccezione quali i pescatori della piccola pesca.

La Piccola Pesca Costiera è un’iniziativa “Covid-free”, lontana dall’idea di inopportuni assembramenti, ma ideata con una logica “immersiva”, che consente agli interessati di esplorare curiosità, tradizioni e percorsi, progettando il proprio itinerario “fisico” da realizzare non “in massa”, ma nel momento desiderato.

Il ricco programma: sabato 27 giugno, in contemporanea il Trekking Urbano e Marinaro e il Pescaturismo entrambi a Marchio di Qualità Registrato In Blu Turismo Sostenibile in Adriatico”, del CEA Ambiente e Mare, R. Marche, Partners in Service Srl. Il trekking è stata un’opportunità per passeggiare nei luoghi in cui la città affonda le sue memorie e tradizioni, in compagnia di guide d’eccezione i pescatori. Mentre in diretta facebook il Pescaturismo InBlue Experience”, un viaggio di intense emozioni, la pesca come momento di apprendimento e il piacere di trascorrere una giornata in mare con i pescatori, grazie alla colorazione con il pescatore Elvio Mazzagufo M/P Coca cola SB508. Organizzato dal CEA Ambiente e Mare, R. Marche, Partners in Service Srl in collaborazione della Capitaneria di Porto di San benedetto del Tronto.

A breve, inoltre, riprenderanno le escursioni aperte al pubblico “Covid-free” Info & prenotazioni l’Accademia della Cultura e del Turismo Sostenibile, cell 351/8737873 e-mail accademiaculturaturismo@gmail.com https://www.turismosostenibile.eu/it/home/

Il talk show “PICCOLA PESCA, GRANDE FUTURO! presso il Mercato Ittico “live” su Facebook con operatori di settore, è stato coordinato da Angelo Serri: Direttore di Tipicità, con la partecipazione del biologo marino Corrado Piccinetti e di tanti interlocutori, che sono stati seguiti in modalità “live” sul portale della manifestazionewww.Lapiccolapesca.It.

Dopo i saluti del Sindaco di San Benedetto, Pasqualino Piunti, Filippo Olivieri, Assessore alla Pesca e Commercio e Mario Ballatore, Consigliere delegato, Mauro Colarossi, Comandante Capitaneria di Porto, Fabio Urbinati Consigliere Regione Marche, Brugiapaglia, Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale e Irene Cicchiello Responsabile Provinciale CNA Nautica, si è entrati nel vivo. Presenti Gennaro Scognamiglio, Presidente Nazionale UNCI Agroalimentare “Pesca e Agricoltura” Roma, Ugo Pazzi, Presidente Regionale Slow Food Marche, Giovanni Picciotti Presidente e Vice Presidente Basilio Ciffardoni Consorzio CO.GE.PA Piccola Pesca sbt, Sergio Trevisani, Direttore del Flag Marche Sud. De LA RICERCA UNIVERSITARIA ED IL MODELLO ECONOMICO hanno parlato Corrado Piccinetti, Biologo marino, Gianluca Gregori, Università Politecnica delle Marche e Andrea Spaterna, Università degli studi di Camerino. Sulla PICCOLA PESCA COSTIERA E TURISMO E ENOGRASTRONOMIA, si sono soffermati Fabio Urbinati, Consigliere Regione Marche, Emidio Del Zompo, Consigliere delegato Piccola Pesca e Turismo del Comune di San Benedetto, Barbara Zambuchini, Direttore Partners in Service srl CEA “Ambiente e Mare, R. Marche, Paola Cocci Grifoni, Vice Presidente Consorzio Tutela Vini Piceni. E ancora,  CONNESSIONI CON ALTRI SISTEMI ECONOMICI è stato al centro degli interventi di Massimo Cupillari, Banca Mediolanum e Mediolanum Private Banking, Tarcisio Senzacqua, Piccola pesca e nuove formule distributive: Maia Project Dunia Romoli, Piccola pesca e sostenibilità energetica: Fintel Gas e Luce, Pierluigi Paoletti, Bevande tradizionali marchigiane: Paoletti Bibite, Fabio Verdecchia, Connettività: GetBy. Un esempio virtuoso di nuova economia: sostenibile, inclusiva, integrata, circolare. Tradizioni che esplorano il futuro e raccontano tutti i segreti della Piccola Pesca Costiera. Un patrimonio fondamentale del nostro territorio, una storia antica e moderna, un fenomeno economico-sociale che include e traccia la rotta del futuro buono Tradizioni che raccontano tutti i segreti della pesca,un bagaglio importante del nostro territorio… una storia antica e moderna che vogliamo raccontare e vivere insieme

Degustazione guidata: sostenibile, nutraceutica, squisita! La piccola pesca costiera rielaborata Prof. Luca Facchini, Coordinatore Accademia di Tipicità, Enologo dottoressa Paola Cocci Grifoni, Vice Presidente Consorzio Tutela Vini Piceni e dal professor Gianni Sagratini Responsabile del Corso di Laurea di Scienze Gastronomiche dell’Università degli studi di Camerino, chef Federico Palestini Osteria Cantina Guelfa in collaborazione con il Consorzio di Tutela dei Vini Piceni, Progetto Packing e Xentek.

Sabato pomeriggio dopo la“Passeggiata Esperienziale”: Museo “MAM Museo d’Arte sul mare” a Marchio “In Blu Turismo Sostenibile in Adriatico” presso Molo Sud. Percorso educativo sul mare e le attività connesse ad esso, un punto di scambio culturale, un posto dove tramandare la cultura marinara ed il rispetto del mare ed del suo ecosistema. Al termine Don Giuseppe Giudici ha celebrato la messa per i ricordare chi non c’è più.

“Al Tramonto con i Pescatori”: cena privata di promozione delle specialità realizzate dai pescatori è stata davvero una chicca. Tavoli distanziati e apparecchiati sulla banchina del Molo Sud con degustazione a base del Pesce fresco della Piccola Pesca Costiera, la Piccola Pesca si racconta e si assaggia… il contatto diretto con chi vive di pesca da generazioni e suggerisce come valorizzarne la cucina.

Il coordinatore, professor Luca Giacomozzi, ha ringraziato i vari partner: Elvio Mazzagufo, Natale Ascolani, Trionfi e Luigi Morelli, al calar del sole, in banchina presso Villaggio Piccola Pesca di SBT.  La serata è stata organizzata dal CEA Ambiente e Mare, R. Marche, Partners in Service Srl.in collaborazione con l’Accademia della Cultura e del Turismo Sostenibile no profit, il Consorzio Co.Ge.Pa il Consorzio Tutela dei Vini Piceni e Consorzio Tutela e Valorizzazione Oliva Ascolana del Piceno DOP.

A cena presenti tanti pescatori, non solo di San Benedetto del Tronto, ma anche di Grottammare, Pedaso, Porto San Giorgio. A supportare la squadra di casa anche Basilio Ciaffardoni, alias “il cozzaro nero”, ma anche rappresentante della piccola pesca costiera.

Sono state coinvolte e ringraziate le eccellenze del territorio: Associazione Anice Verde di Castignano, Terre dei Calanchi Piceni, Panificio Vannicola Domenico, Caffe del Marinaio, Patasibilla, Bibite Paoletti, Oleificio Silvestri Rosina, Sapori Piceni, Maivo il tuo contadino di fiducia.  Ringraziate,  inoltre, per la collaborazione all’evento l’Associazione Culturale Paese Alto, Associazione Pescatori sambenedettesi, Eco Servici srl, Progetto Packing e Xentek.

Tutte le attrattive di San Benedetto del Tronto e del territorio marchigiano sono consultabili sulla piattaforma www.tipicitaexperience.it e sulla app ufficiale di Tipicità. Info dell’iniziativa nel sito  www.lapiccolapesca.it del Comune di San Benedetto del Tronto in collaborazione con Tipicità e CEA “Ambiente e Mare” R. Marche, Partners in Service Srl.

Si ringraziano il Consorzio Co.Ge.Pa, il Consorzio Tutela dei Vini Piceni e Consorzio Tutela e Valorizzazione Oliva Ascola del Piceno DOP.

On line pagina Fb de CEA”Ambiente e Mare” e video promo della serata con tutti i produttori sul sito  dell’Accademia della Cultura e del Turismo Sostenibile  https://www.turismosostenibile.eu/it/home/

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...