Concorso di Poesia

Confindustria Fermo – Sulla “tutela del Made In” Venanzi plaude al lavoro di Santori e Sagripanti

Confindustria Fermo - Sulla "tutela del Made In" Venanzi plaude al lavoro di Santori e Sagripanti

Reduce dall’Assemblea di Assocazlaturifici a Palazzo Vecchio a Firenze, il vice Presidente nazionale dell’Associazione e Presidente della Sezione Calzature di Confindustria Fermo Arturo Venanzi stila un bilancio dei lavori che hanno chiamato a raccolta gli imprenditori italiani per una sorta di Stati Generali del comparto.

Il principale tema affrontato nell’Assemblea – ha dichiarato Venanzi- è stato quello del reshoring come si evince anche dal titolo dello stesso “Il grande ritorno. Ovvero, in base ad uno studio effettuato da cinque Università italiane risulta che il 47% delle aziende calzaturiere delocalizzate nell’Europa dell’est o nei Balcani sta tornando a produrre in Italia. Se la delocalizzazione era favorita dai bassi costi di manodopera e di produzione, oggi il back reshoring, ovvero il rimpatriare l’attività è incoraggiato dal valore aggiunto che i buyers riconoscono al made in Italy. E la battaglia sul made in sarà la chiave di svolta sia per dare futuro al settore calzaturiero sia per avviare in modo definitivo un processo di rilocalizzazione delle aziende con il loro ritorno in Italia.

Sul made in devo dare atto al nostro Presidente di Confindustria Fermo Andrea Santori del costante impegno che mette affinché il Consiglio Europeo approvi finalmente l’art. 18 sull’etichettatura d’origine obbligatoria, sia con la recente missione a Bruxelles presso gli europarlamentari italiani sia interessando Confindustria nazionale ed il Governo per risolvere anche la questione delle sanzioni della Russia, che hanno prodotto le ben note ripercussioni sul nostro export proprio verso l’area ex Urss.

Un grazie va in egual misura – aggiunge Venanzi – anche al Presidente di Assocalzaturifici Cleto Sagripanti per l’incessante lavoro con cui ha cercato e ottenuto di interessare della questione made in sia il Governo Italiano che quello europeo oltre alle azioni di lobby per trovare soluzioni a favore del settore calzaturiero, come la defiscalizzazione, l’internazionalizzazione e l’abbassamento del cuneo fiscale.

Quanto sopra sta a dimostrare la dedizione e l’impegno dei Presidenti Santori e Sagripanti – conclude Venanzi – in quanto rappresentano un’azione lungimirante, un unicum al quale la politica dovrebbe guardare e prendere a esempio”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento