Concorso di Poesia

Consultazioni PD – ll segretario provinciale di Ancona Maiolini: “Così il mio partito intende la politica”

eliana maiolini

Si sono chiuse ad Ancona le consultazioni dei circoli PD per la candidature al consiglio regionale

“Dopo le primarie, oggi si chiude un altro importante step, quello delle consultazioni dei circoli PD per segnalare le candidature per il Consiglio regionale.” – commenta il segretario provinciale del Partito Democratico di Ancona Eliana Maiolini – “Una fase di ampia partecipazione, che, nella provincia di Ancona, ha coinvolto gli iscritti dei sessanta circoli. È stato un momento di grande coinvolgimento e condivisione, di cui sono orgogliosa.

Dagli incontri, sono emersi tre punti fermi: il no alle deroghe per i terzi mandati, la ricerca di profili che siano sintesi di competenza, esperienza e rinnovamento e la garanzia di un’equilibrata rappresentanza di genere.

Le segnalazioni raccolte verranno valutate dagli organismi provinciali, che trasmetteranno la proposta al segretario regionale. Il segretario, quindi, valuterà la composizione della lista da presentare all’assemblea regionale per l’approvazione definitiva.

Tutto si è svolto nella massima armonia. Per questo, voglio ringraziare tutti i segretari di circolo e i coordinatori di zona. L’impegno capillare che hanno profuso ha reso possibile un alto livello di adesione e di partecipazione in prima persona degli iscritti. È così che il mio partito intende la politica. Una politica in grado di interagire con tutti i territori, di ascoltare le varie voci, di raccogliere le diverse istanze, di aprirsi al dialogo e al confronto.

Come iscritta al primo circolo di Ancona, ho partecipato all’assemblea per le indicazioni delle candidature. Per il segretario dorico del PD, Pierfrancesco Benadduci, sono state spese parole di apprezzamento per il suo valore, la sua persona ed il contributo determinante che ha fornito nella fase precedente le primarie.

Mi sento di fare questa precisazione per riportare la questione alla realtà. Le assemblee per le consultazioni sulle candidature non sono un test politico sulla dirigenza del partito né una conta di segnalazioni. Ogni cosa al suo posto”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento