Controlli e denunce dei Carabinieri della compagnia di Civitanova Marche

CIVITANOVA MARCHE – Ieri sera ore 21.00, a Civitanova Marche i Carabinieri del n.o.rm. elevavano violazioni all’art. 93/1°bis e 7°bis c.d.s. (guida di veicolo estero da parte di residenti in Italia), con sanzione di 712 euro a una donna rumena 40enne, residente a Civitanova Marche, in quanto, residente nel territorio nazionale, veniva controllata alla guida Ford Focus con targa rumena. L’ auto è stata sottoposta a fermo amministrativo, debitamente assunta in carico ed affidata a depositeria autorizzata a disposizione dell’ autorità amministrativa competente. Il documento di circolazione è stato ritirato e trasmesso alla motorizzazione civile di Macerata. Si tratta dell’ undicesima auto sequestrata a Civitanova Marche per le stessa violazione. I controlli proseguiranno ulteriormente.

Sempre a Civitanova Marche, i Carabinieri al termine delle indagini di rito, deferivano in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria, per violazione art. 388 c.p. (mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice), un civitanovese di 43 anni che nella serata dello scorso 7 marzo, nonostante il divieto impostogli dal tribunale per i minorenni di Ancona, raggiungeva l’abitazione dell’ex coniuge e si appostava in attesa dell’uscita della donna e dei figli. Ma accortisi della presenza dell’ uomo richiedevano l’intervento della pattuglia dei Carabinieri con il 43ene cui si dava alla fuga.

Nel tardo pomeriggio di ieri, a Civitanova Marche, è stata rubata una Range Rover Evoque parcheggiata in questo centro. Il segnale gps del mezzo dava l’auto in prossimità del casello autostradale Val Vibrata ma le ricerche in quella zona hanno dato esito negativo. Probabilmente l’apparato gps è stato smontato e lanciato nelle campagne, facendo perdere le tracce dell’auto.

A Porto Potenza Picena i Carabinieri della locale stazione, al termine di indagini, deferivano in stato di libertà’ all competente autorità giudiziaria, per violazione dell’ art. 612/2° c.p. (minaccia aggravata), un uomo del 1948, poichè, nella mattinata di lunedì scorso, nella piazza del mercato, da dentro il proprio camper, esplodeva un colpo di arma da fuoco con una scacciacani all’indirizzo di una donna di Potenza Picena, che passeggiava con il proprio cane al guinzaglio, minacciandola ed invitandola ad andarsene in quanto non era di suo gradimento che l’animale facesse i bisogni nella zona.

I Carabinieri intervenivano immediatamente ed eseguivano la perquisizione del camper rinvenendo e sequestrando una pistola scacciacani marca “Bruni” s.r.l. mod. 315 auto- cal. 8mm.

Ieri sera, infine, intorno alle 22 i Carabinieri della stazione di Porto Recanati, insieme ai colleghi del Norm, deferivano in stato di libertà alla competente autorità giudiziaria, per violazione art. 73 d.p.r. 309/90 (detenzione fini spaccio sostanze stupefacenti), un 33enne di Urbino. L’uomo, in compagnia di una donna, veniva perquisito a seguito di un controllo e trovato così in possesso di due grammi di eroina, divisi in due dosi. Lo stupefacente è stato sequestrato.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...