Coronavirus ecco il decreto, quattordici province off limits


ROMA – E’ stato ufficializzato alle due di questa notte il nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri per limitare sensibilmente il contagio da Cornavirus. Si estende, innanzitutto la zona rossa.

Off limits l’intera Lombardia e 14 altre province che cadono in Piemonte, Emilia Romagna, Marche. Diventano zona rossa infatti Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti, Alessandria, Novara, Vercelli e Verbano Cusio Ossola. Insomma bisogna “evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori”.

Campionato di calcio salvo, per ora: eventi sportivi ammessi solo a porte chiuse. Nel decreto sono contenute anche misure parzialmente restrittive per tutto il resto d’Italia. Tra quelle che più colpiscono: “Sono sospese le cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri”. E un invito a limitare la mobilità, fatti salvi gli spostamenti indispensabili. E poi, “sono sospesi i congressi, le riunioni, i meeting e gli eventi sociali in cui è coinvolto personale sanitario o personale incaricato dello svolgimento di servizi pubblici essenziali o di pubblica utilità”.

“Sono sospese le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”. Tutte misure ancora suscettibili di modifiche.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...