Così la città ha cambiato volto: Gaspari stila il bilancio del suo mandato

SAN BENEDETTO – Nell’ultimo giorno utile per attività di comunicazione istituzionale prima del silenzio elettorale (da oggi infatti scattano i termini di legge per assicurare la par condicio e quindi le amministrazioni pubbliche potranno svolgere solo attività di comunicazione indispensabili per l’assolvimento delle funzioni istituzionali), ieri 20 aprile, in sala consiliare, l’ amministrazione comunale ha presentato davanti ad autorità civili e numerosi cittadini i risultati di un mandato amministrativo. Cinque anni per l’attività dell’ amministrazione uscente, dieci per l’esperienza da sindaco che Giovanni Gaspari si appresta a concludere.

Il bilancio finale di mandato è peraltro un obbligo previsto dalla legge in forma burocratica. Ieri sera è stato presentato in una forma colloquiale e tramite l’ausilio delle immagini, sulla scorta di quanto avviene in tante città, anche del nord Europa, che promuovono periodicamente momenti pubblici di resoconto dell’attività amministrativa.

L’incontro, dal titolo “Così la città ha cambiato volto”, è stato suddiviso in due momenti. Il primo è consistito nell’illustrazione, da parte di Gaspari, dei risultati raggiunti. In particolare, il primo cittadino si è soffermato su una parola chiave, “sicurezza”, declinata sotto tre punti di vista: sicurezza del territorio (con i nuovi sottopassi, i sottoservizi riqualificati in diversi punti della città, gli investimenti sull’Albula e sul Paese alto), sicurezza delle scuole (con i lavori di messa in sicurezza sismica e riqualificazione energetica degli edifici), sicurezza tramite rafforzamento della coesione sociale (con l’impegno per mantenere qualità e quantità dei servizi alle fragilità).

Non sono mancati puntuali riferimenti agli investimenti effettuati nel settore dell’impiantistica sportiva (con un’attenzione particolare per lo stadio “Riviera delle Palme”) e ai positivi riscontri negli arrivi turistici. Il secondo momento dell’incontro è stato incentrato sulla presentazione del libro “Settanta per cento”, curato dal grafico comunale Fabrizio Mariani, che riassume dieci anni di vita amministrativa attraverso le campagne di comunicazione visiva in questi anni condotte sia direttamente sia per conto di associazioni ed enti che il Comune ha sostenuto o comunque patrocinato.

Ha presentato il volume Giancarlo Bassotti, giornalista e critico d’arte, membro del Comitato Comunale per le Arti Visive, curatore di diverse mostre accolte dalla Palazzina Azzurra, che ha evidenziato l’importanza di un’efficace comunicazione visiva per dare spessore alle attività di un’istituzione, privata o pubblica.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento