Da 32 anni a Pesaro per «allenarsi e stare bene», il “grazie” della città agli sportivi del VFl Wolfsburg


PESARO – La prima volta, nel 1990, hanno raggiunto Pesaro a piedi, per allenarsi. Quasi 1.200 Km terminati con un’accoglienza calorosa fatta dalla città riunita in piazza del Popolo. È stato allora che la squadra di triathlon WFL Wolfsburg ha deciso che sarebbe stata Pesaro, la città dove si sarebbe preparata per le gare.

Da quel momento il team non ha lasciato più l’Hotel Imperial Sport, né le linee della Bicipolitana e gli impianti sportivi di Pesaro. Il gruppo, composto da 20 atleti, è stato ricevuto stamattina in Comune per ricevere il plauso del vicesindaco e assessore alla Bellezza Daniele Vimini.   

«L’accoglienza trovata da oltre tre decenni nella struttura ricettiva è stata determinante per mantenere il legame con la città, per questo ringrazio Roberto Signorini» ha detto Vimini per poi rivolgersi alla squadra tedesca: «Pesaro è considerata, tra le più importanti città della bicicletta in Italia. Se lo è, lo deve anche a testimonianze come la vostra che ci spronano inoltre a rendere l’uso della bicicletta sempre più un’abitudine per i pesaresi e, di conseguenza, una bella modalità di vivere la città per i turisti. Una volontà su cui stiamo lavorando e che incide anche su diverse scelte, come quella della chiusura al traffico, la domenica mattina, della strada Panoramica».  

Un obiettivo che si intreccia anche nel percorso di Pesaro, Capitale italiana della cultura 2024: «Un anno in cui il tema “bicicletta” sarà centrale nel racconto de “La Natura della Cultura”». 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...