Da Roma a Pechino in tandem: Porto San Giorgio e Liberi nel vento accolgono l’impresa dell’atleta non vedente Valacchi e del suo staff

PORTO SAN GIORGIO – C’è anche Porto San Giorgio nella straordinaria esperienza sportiva e di solidarietà del giovane atleta ascolano non vedente Davide Valacchi. Assieme al suo staff è partito da Roma lo scorso 8 marzo in bici alla volta di Pechino. Hanno deciso di intraprendere un viaggio di 16.000 chilometri per sensibilizzare le popolazioni sulla dinamiche delle persone non vedenti.

Ieri dopo le 16 in tandem e con gli accompagnatori Michele Giuliano e Samuele Spriano, Valacchi ha fatto tappa a Porto San Giorgio accolto in porto dall’applauso degli iscritti dell’associazione “Liberi nel vento” guidata dal presidente Daniele Malavolta e dell’assessore allo Sport Valerio Vesprini.

Tra gli obiettivi del progetto “I to Eye” si possono annoverare la cultura della bicicletta e la possibilità per i non vedenti di praticare uno sport come il ciclismo.

“Si tratta di un lungo viaggio che ci porterà a conoscere e confrontarci con persone dei vari stati che attraverseremo”, ha detto Valacchi ai presenti. L’arrivo è previsto ad ottobre: saranno attraversati gli stati di Croazia, Serbia, Bulgaria, Turchia, Georgia, Azerbaigian, Iran, Turkmenistan, Uzbekistan, Tagikistan, Kirghizistan, Kazakistan, Mongolia e Cina.

Malavolta ha donato agli sportivi i cappellini dell’associazione e promosso un brindisi benaugurale e ha ricevuto gli adesivi della missione.

“Accogliamo con entusiasmo assieme al Comune il tandem di Valacchi in un momento in cui la nostra associazione si appresta a riprendere a pieno la propria attività – ha detto Daniele Malavolta – con 16 imbarcazioni saremo impegnati in varie regate. A settembre ne organizzeremo una interzonale (Centro sud Italia) in previsione di un grande evento nel 2020”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...