Dal 3 marzo il Carnevale Montoriese con la partecipazione del comico Martufello

di Stefania Mezzina

MONTORIO AL VOMANO – Dal 3 al 6 marzo torna il Carnevale Montoriese. Si avvia ormai quasi al centenario, la longeva manifestazione promossa dalla Proloco di Montorio, che culmina con il caratteristico rito del Carnevale Morto, in programma la sera del mercoledì delle Ceneri.

L’attesa messa in scena della parodia del rito funebre sarà preceduta, domenica 3 marzo, da una grande festa in piazza con la festosa sfilata dei carri allegorici, a partire dalle ore 15, lungo il percorso di viale Duca degli Abruzzi, Largo Rosciano e piazza Orsini.

Martedì 5 marzo sarà dedicato al divertimento dei più piccoli il “Carnevale dei bambini”, anche questo appuntamento ormai tradizionale della tre-giorni montoriese, che si svolgerà in piazza Orsini, con l’animazione di “Alakatanga”.

“Quest’anno la manifestazione si arricchisce di nuovi carri allegorici – spiega il presidente della Proloco di Montorio, Vincenzo De Dominicis – e vede la partecipazione di un maggior numero di frazioni del territorio. Ringraziamo il Comune di Montorio e il Consorzio Bim per il sostegno alla manifestazione, che richiama ogni anno migliaia di visitatori”.

Mercoledì 6 marzo si celebreranno, invece, le irriverenti esequie del Carnevale: appuntamento alle ore 20, con la veglia al Chiostro degli Zoccolanti, dove verrà allestita la camera ardente alla presenza dell’inconsolabile vedova del carnevale e da qui si dispiegherà il corteo funebre, tutt’altro che mesto, per le vie del centro storico, per arrivare alla celebrazione delle solenni esequie in piazza Orsini. Qui sarà data lettura dei brani di sferzante satira, ispirati ai principali avvenimenti e a personaggi dell’attualità locale e nazionale, lasciando ampio spazio all’improvvisazione e allo spirito goliardico dei protagonisti.

“Ospite d’onore della manifestazione – annuncia il direttore artistico, Vincenzo Macedone – quest’anno sarà il comico e cabarettista Martufello, al secolo Fabrizio Maturani, già star del Bagaglino, scoperto da Pier Francesco Pingitore e con all’attivo una carriera di oltre quaranta anni. A vestire i panni del Carnevale Morto nell’edizione 2019 sarà Luigi D’Agostino”.

Ad accompagnare il feretro sarà la banda Città di Montorio: al termine del percorso, come ogni anno, il Carnevale resuscita tra applausi, balli, castagnole e vin brulè, offerti a tutti i partecipanti dall’organizzazione, in collaborazione con il locale Gruppo Alpini.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...