Dieci nuove conchiglie scoperte al Museo Malacologico di Cupra Marittima

CUPRA MARITTIMA – La rivista internazionale “Malacologia Mostra Mondiale”, con il numero 98, in distribuzione agli abbonati in questi giorni, compie 30 anni; un traguardo invidiabile che fa onore al Museo Malacologico di Cupra Marittima che ne è l’ispiratore principe.

Nel nuovo numero, appena pubblicato, compaiono le descrizioni di 13 nuove specie di cui ben 10 a firma di Tiziano Cossignani, direttore del Museo e sono relative a coni, volute, olive, nasse, turridi e pleurotomarie. Con queste descrizioni Cossignani si conferma uno dei maggiori scopritori di conchiglie al mondo e la rivista edita dal Museo Malacologico la più importante in Europa per la descrizione di nuove specie.

Quelle descritte in quest’ultimo numero provengono da Capo Verde, Cina, Filippine, Madagascar, Mozambico e Taiwan: alcune specie appartengono a famiglie molto conosciute e collezionate come il Bayerotrochus quiquandoni
trovato nel Mar della Cina Orientale a grande profondità e la Voluta alexisallaryi pescata nell’Isola di Rasalan, nelle Filippine, nelle acque di Sulu Sea.

Prosegue intanto al Museo l’allestimento della grande mostra estiva dedicata a: “Acquasantiere e Conchiglie dal ‘600 ad oggi” un vero e proprio evento per la Regione Marche, ad una di queste acquasantiere è dedicata la copertina della rivista appena pubblicata; la manifestazione sarà inaugurata il prossimo 9 giugno.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...