Concorso di Poesia

Dismissione depuratore Lido di Fermo

Dismissione depuratore Lido di Fermo

“Un passo avanti nella riqualificazione ambientale del litorale di Lido di Fermo, inserito nell’ottica di una completa valorizzazione del quartiere, a partire dalla risoluzione dei lotti di Casabianca, per la quale è già stato avviato un confronto pubblico – privato”. Il Sindaco di Fermo Nella Brambatti esprime soddisfazione a seguito dell’incontro di questa mattina con Stefano Stracci, Presidente dell’AATO 5 Marche e l’ingegner Antonino Colapinto, Direttore dell’AATO 5 Marche, insieme ai quali ha effettuato un sopralluogo presso l’impianto di Lido di Fermo. È stata pianificata la dismissione del depuratore i cui reflui confluiranno nel nuovo impianto di San Marco alle Paludi (Basso Tenna) di recente costruzione, depuratore di ultima tecnologia realizzato con la previsione di raccogliere anche i reflui di Lido di Fermo. “L’impianto Lido negli anni è stato inglobato dal centro abitato. – spiega il Sindaco – La sua posizione a ridosso del mare ne fa una criticità reale che da sempre, per necessità di carattere ambientale, bisogna risolvere”. A spiegare le fasi che porteranno alla dismissione del vecchio depuratore di Lido è l’ingegnere Colapinto, direttore AATO Marche 5. “Per dismetterlo – sottolinea l’ingegnere – è necessario rendere operativo il progetto della condotta che da Lido porta al depuratore di San Marco. Il CIIP ha già predisposto il progetto preliminare per la costruzione del collettore, il cui ammontare è di circa 2,5 milioni di euro”. Con questa dismissione si chiuderà quindi un percorso di riqualificazione dell’intera area, a partire dalla spiaggia e dalla valorizzazione urbanistica che riguarda non solo il quartiere ma tutta la costa. “Dall’inizio della programmazione di Area Vasta AATO 5 Marche – ha sottolineato il Presidente Stracci – la dismissione del depuratore di Lido di Fermo ha rappresentato un tema fondamentale per la riqualificazione ambientale e il mantenimento delle Bandiere Blu, importanti riconoscimenti per il nostro territorio. Questa è una zona pregiata del Fermano e dismettere il depuratore per utilizzare la tecnologia evoluta ed avanzata messa in campo a San Marco è la strada giusta da seguire. L’operatività della CIIP è fondamentale per finanziare l’opera e garantire la sua realizzazione”. Il Sindaco ha chiesto al Presidente del CIIP celerità nel reperimento delle risorse e nella realizzazione dell’importante opera.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento