Dopo diciassette anni di latitanza è stato arrestato l’ultimo responsabile dell’ omicidio dell’ avv. Colacioppo

ASCOLI PICENO – La Polizia di Stato di Ancona e di Ascoli Piceno, coordinata dal Servizio Centrale Operativo, con il supporto del Servizio per la Cooperazione Internazionale, ha arrestato dopo 17 anni di latitanza Iurie Cegolea, inserito nella lista dei 100 latitanti pericolosi, responsabile in concorso con altri due complici tuttora in carcere dal 2006 dell’omicidio dell’avvocato Antonio Colacioppo avvenuto l’1 febbraio 1999 ad Ascoli Piceno, all’interno del suo studio legale.

E’ stato arrestato al confine tra Moldavia e Ucraina, mentre stava tentando di lasciare il territorio del suo Stato di origine ed estradato in Italia.

L’avv. Colaccioppo fu ucciso con numerose coltellate. Cegolea come complici ha avuto l’ex moglie del legale ascolano ed il suo amante.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...