E’ morto Paolo Rossi, Pablito simbolo dell’ Italia Campione del Mondo 1982: giocò anche contro la Samb


SAN BENEDETTO – Dopo Diego Armando Maradona se ne va un altro grande del calcio internazionale. E’ morto a 64 anni Paolo Rossi. Il Pablito nazionale che con le sue reti fece esultare tutta l’Italia nel 1982 quando la formazione di Enzo Bearzot vinse il Mundial di Spagna.

Ma Paolo Rossi ha segnato anche momenti importanti nella tifoseria della Samb. Il 13 agosto 1985, il Milan, squadra in cui  ha militato in quella stagione ed allenata da Nils Liedholm, inaugurò ufficialmente lo stadio Riviera delle Palme. La partita finì 1-1 con rete di Bronzini e pareggio proprio di Rossi.

Ma Pablito, prima di diventare tale, aveva calcato anche l’era del mitico Ballarin nel campionato di serie B 1976-1977 in Samb-L.R. Vicenza. Nel corso della sua attività di commentatore sportivo raccontava a chi si lamentava  per l’ambiente caldo che si trovava in qualche stadio anche internazionale un simpatico aneddoto.

“Ma voi -raccontava Paolo Rossi- avete mai giocato al Ballarin di San Benedetto del Tronto? Mentre stavo per battere un corner sono stato agganciato al collo col manico di un ombrello…..”. Epico anche lo scontro in campo con il suo marcatore, il compianto stopper della Samb Mauro Agretti.

Nella gara di ritorno Pablito mise a segno il gol del pareggio su calcio di rigore. Al Menti, dopo il vantaggio della Samb con Francesco Chimenti, ci fu l’1-1 dal dischetto e il gol vittoria dei berici all’ 85′ con Cerilli. Il Vicenza così si impose per 2-1.

Ciao Pablito grande per tutte le gioie calcistiche che ci hai regalato a noi ragazzi del 1982.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...