E’ tutto pronto per la 50esima edizione del Gran Premio di Capodarco, cambia la viabilità a Porto San Giorgio


CAPODARCO – Per la 50°volta ancora un prestigioso “rendez-vous” tra Capodarco di Fermo e il ciclismo internazionale della categoria under 23. Tutto questo è il Gran Premio Capodarco in programma martedì 16 agosto con l’organizzazione a cura del Gruppo Ciclistico Capodarco-Comunità di Capodarco che ha curato ogni particolare con la solita ed impareggiabile competenza, affiancato dalla Società Cicloamatori Offida.

Una gran bella corsa, tutta da gustare e da vivere da vicino in tutto il suo sviluppo tra il lungomare di Porto San Giorgio, la collina di Capodarco e il suo mitico muro al 18%. Con partenza ufficiosa alle 13:30 da Capodarco presso il Monumento Casartelli e il via agonistico sulla strada statale 16 Adriatica presso la Cantina Santa Liberata, il percorso è di 180 chilometri con cinque giri pianeggianti di 10 chilometri cadauno tra Porto San Giorgio e Lido di Fermo con assegnazione dei traguardi volanti. A seguire le otto ascese a Capodarco con sei passaggi al gran premio della montagna intitolato a Fabio Casartelli e due sul muro finale come trampolino di lancio per chi ambisce alla vittoria.

Al via 36 formazioni per 176 corridori. Nove le compagini straniere con l’aggiunta all’ultimo momento dell’olandese WPGA Racing Amsterdam e tanti altri corridori provenienti da tutto il mondo. Tre le squadre marchigiane doc: la Work Service Vitalcare Dynatek Vega, la D’Amico UM Tools e la Calzaturieri Montegranaro – Marini Silvano. Il lotto dei partecipanti lascia prevedere una gara quanto mai accesa e ricca di colpi di scena.

Questa edizione è orfana del vincitore uscente Simone Raccani, il corridore della Zalf Euromobil Desirèe Fior assente giustificato per la frattura al polso subita recentemente alla Vuelta a Burgos nella quale stava partecipando come stagista con la squadra belga World Tour della Quick Step-Alpha Vinyl. Altro momento “solenne” in seno all’organizzazione, in piena fase preparatoria dell’evento, è la realizzazione delle scritte sull’asfalto sulla salita per Capodarco inneggianti ai corridori iscritti alla corsa: per tale ragione la strada provinciale 11 Capodarchese sarà chiusa al traffico veicolare nel pomeriggio di sabato 13 agosto dalle 14:00 alle 19:00.

Nel pomeriggio del 16 agosto, la corsa sarà integralmente trasmessa in diretta streaming sulla pagina Facebook dell’Ora del Ciclismo e su quella del Gran Premio Capodarco.

Modifiche alla viabilità a Porto San Giorgio- Martedì 16 agosto il lungomare Gramsci, via San Martino, via Solferino e la Statale Adriatica saranno interessati dal “Gran Premio di Capodarco”.

Nei giorni scorsi è avvenuto un sopralluogo tra gli organizzatori, l’assessore alla Viabilità Lauro Salvatelli e la Polizia municipale: stando l’attuale assetto stradale, tenuto conto della presenza della pista ciclabile e dei nuovi spazi per la sosta, è stato deciso per motivi di sicurezza il divieto di sosta a partire dalle ore 8 di martedì 16 agosto fino al termine del passaggio della gara (indicativamente alle ore 15) nei tratti specificatamente segnalati.

Durante il passaggio della carovana verrà inoltre sospeso il traffico veicolare lungo le strade sopra indicate nella fascia oraria  12.45-14.45. La Polizia municipale consiglia quindi agli utenti della strada di evitare il passaggio nelle vie interessate alla gara, preferendo soluzioni alternative, anticipando o posticipando gli spostamenti.

“E’ interesse dell’Amministrazione comunale -dice l’assessore Lauro Salvatelli- dare continuità ad un evento internazionale ma non nascondo la preoccupazione delle nuove disposizioni per la sicurezza in materia di viabilità legate all’evento che, inevitabilmente, comporteranno disagi alla città nella settimana clou della stagione turistica. Rispetto agli scorsi anni, infatti, la problematica principale è data dalla presenza della pista ciclabile e dallo spostamento degli stalli per la sosta”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...