Eccezionale Cena a 8 mani al KRUDO Sushi Fusion Mixology di Martinsicuro


Sarà un viaggio sensoriale enogastronomico tra creatività, materie prime scelte e cultura differenti, quello in programma domenica 28 novembre al Ristorante Krudo sushi fusion di Martinsicuro.

Vivere l’esperienza Krudo non è solo assaporare il sushi nella sua massima espressione e qualità, ma è entrare in stretto contatto con il lato creativo e fusion della cucina nipponica, per incontri unici con la tradizione mediterranea. Incontri “exclusive”, come quello della Exclusive Fine Dining Experience del 28 novembre, in occasione del quale quattro Chef di fama nazionale e internazionale, Palmiro Carlini, Giuliano Baldessarri, Masaki Kuroda e Cinzia Fumagalli, daranno vita ad una cena ad 8 mani, un vero e proprio viaggio di sapori e sensazioni tra oriente ed occidente.

Dunque, un’esperienza totalizzante, dove ogni particolare sarà curato nei minimi dettagli: dal menù unico, composto da 8 portate, all’attenta selezione delle materie prime ed una proposta di abbinamenti di cocktail, champagne e sakè, per vivere un’esperienza totalizzante, stellata ed unica.

IL MENU:

VUELA CON MIGO
Caviale ossietra.
Champagne Jacques Rousseaux
Grand Cru Brut Tradition
100% Pinot Noir.

ABSOLUT FIRE
Assoluto di ostrica Bretagna,
la sua maionese e gin allo zenzero.
Cocktail di wasabi.

PRENDIMI PURE, SARÒ TUA!
Tataki di capesante allo yuzu,
salsa wakame e schiuma di latte .
Sakè Junmai Daiginjo.

MEDITERRANEO PROFUMATO
Sgombro pochè a fiamma,
crema di castagne e rape rosse alla Nori.
Fungo erenji, spinaci, gamberi
di Mazara e lamponi.
Champagne Delavenne Grand Cru Brut
Blanc de Blancs 100% Chardonnay.

NO SE PREOCUPE!
CUCCHIAIO E FORCHETTA
ENTRAMBE
Ramen originale giapponese
al latte di cocco e chitarra abruzzese.
Tè verde Sencha bio.

LA MATERIA PRIMORDIALE
DEL MARE
Risotto riserva San Massimo
al placton e caffè d’alga.
Sakè allo yuzu.

BACIAMI QUANDO VUOI
Anguilla arrostita in salsa
Masaki Sun e lingua di manzo
con salsa di arancia e polvere di alloro.
Cocktail di aglio nero.

ON THE BEACH IN TEMPURA
Branzino marinato al mirin in tempura
con salsa agrodolce e cavolo cappuccio
Champagne Bolieu Cordon de Rosè Brut
80% Chardonnay 10% Pinot Noir
10% Pinot Meunier.


IL FRUTTO DELLA CALABRIA
GIAPPONESE
Sorbetto allo yuzu.

STASERA LO PREPARA
DIRETTAMENTE GIULIANO!
Tributo di crema al carbone
con polipodio, caffè e lime.
Sauternes Carmes de Rieussec
Chateau Rieussec.

VISTO CHE CI SIAMO,
BUON NATALE!
Panettone “classico” con assenzio,
bergamotto e capperi.
Cocktail di prugna giapponese.

GLI CHEF:

Palmiro Carlini: Chef Neurogastronomo, volto televisivo per Discovery Italia, Consulente per start up e ristorazione. Preparato, appassionato e brillante, nel corso della sua carriera ha lavorato nelle maggiori capitali del mondo. A New York City ha cucinato per personalità come Donald Trumph, e ancora, Miami, Bangkok e Singapore.

Le esperienze internazionali e la conoscenza di culture così differenti tra loro, lo hanno portano a sviluppare nuovi studi, fino ad arrivare a formulare la sua filosofia di cucina, una cucina altamente scientifica e innovativa denominata neurogastronomia (scienza che studia i comportamenti celebrali in relazione agli stimoli sensoriali prodotti dal cibo). Il grande pubblico lo ha conosciuto grazie al format televisivo “Top Chef”; attualmente collabora con Discovery Italia per diversi progetti televisivi ed alcuni ristoranti stellati italiani ed è Executive Chef di Krudo.

Giuliano Baldessari: estroso e appassionato, proprio come la sua cucina, fatta di conoscenza e creatività. Dopoun’esperienza in Germania come aiuto cuoco, entra nella cucina dello chef Luciano Parolari, dove conosce tutte le regole ed i segreti del magnifico mondo della ristorazione. Pianificazione, visione e disciplina sono gli ingredienti con cui prepara piatti e banchetti anche per personaggi famosi di calibro internazionale.

Una volta rientrato in Italia scopre i riconoscimenti Michelin. Ottiene riscontro positivo da Gualtiero Marchesi e da Aimo e Nadia (all’epoca entrambi 2 Stelle Michelin). La scelta delle materie prime e l’acquisizione di nuove tecniche di cottura lo appassionano e lo conquistano.

Decide poi di partire e di provare a cucinare nelle cucine francesi. Dopo l’esperienza francese trascorre 10 anni a Le Calandre e impara ad affinare tatto e olfatto, sensi fondamentali in cucina.Nel2014 chef Baldessari si sente pronto per la sua nuova avventura personale e nasce Aqua Crua. Sito in un edificio del 1400 a Barbarano Vicentino, questo ristorante lo conquista a prima vista. Qui lo chef ha la possibilità di esprimersi in modo totalizzante e nel 2016 arriva la prima stella Michelin, ma questo è considerato da lui solo un punto di partenza.

Sono gli anni dei programmi tv: TopChef con Annie Féolde, Mauro Colagreco e Moreno Cedroni e Cuochi d’Italia.

VI MASAKI KURODA: Masaki nasce a Kumamoto, figlio di architetti decide di seguire le orme dei genitori, ma dopo una cena in un ristorante italiano rimane folgorato dal nostro stile di cucina. A quel punto lascia gli studi per iscriversi alla Scuola di Cucina di Gianluca Pardini a Lucca.

Qui ha inizio la sua avventura culinaria nel nostro paese. Viaggia dal nord al sud, prima come semplice cliente e poi come stagista, in quelli che sono i migliori ristoranti d’Italia: Uliassi, Cogo, La locanda del Pilone ad Alba, per poi ritornare a Lucca come stagista al Butterfly e infine al Serendepico, dove dopo essere stato stagista e poi chef ne diventa il proprietario, con Sabrina e Silva.

Nel 2016 partecipa al programma televisivo Top Chef Italia, in onda su canale NOVE, aggiudicandosi il quarto posto. Lo Chef propone una cucina che fonde la cultura giapponese con quella Italiana. Piatti ricercati e mai banali, sapori eleganti che rimangono impressi nella memoria. Masaki ha un grande talento nell’esaltare le materie prime senza però sconvolgerne l’identità.

Possiede, inoltre, un meraviglioso senso artistico ed estetico, sa creare dei veri e propri capolavori di colore, forme e ovviamente sapore.

Cinzia Fumagalli: stravagante ed eclettica, vanta la presenza tra chef-giudici de ‘’La prova del cuoco’’, il cooking show di Rai Uno condotto da Elisa Isoardi. Si è fatta conoscere dal grande pubblico televisivo con la partecipazione al programma in onda sul Nove “Top Chef”.

La partecipazione al programma le ha permesso di partecipare anche alla “Top Chef Cup”, dove si sono sfidati i migliori chef delle prime due edizioni, e di vincere con un menù intitolato “Storie di Ordinaria Follia”.

Sin da giovane ha mostrato una certa predisposizione e passione per il mondo della cucina. Ha frequentato la scuola alberghiera di Ponte di Legno. Attualmente è docente di cucina nel Centro Formazione Professionale Alberghiero CFPA di Casargo. Cinzia Fumagalli è nota per il suo look estroso: raccoglie i suoi lunghi capelli neri in uno chignon e porta sempre degli occhiali stravaganti.

Per via del suo carattere esuberante e del commento pungente sempre pronto è stata soprannominata “la Mara Maionchi della cucina.

Stefania Mezzina

 

 

 

 

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...