Elezioni Regionali 2020 / Andrea Quattrini (Movimento Cinquestelle): “Garantire a Portonovo la parte riservata alla spiaggia libera”

ANCONA – “Garantire a Portonovo garantire la parte destinata a spiaggia libera”. Lo chiede a gran voce  Andrea Quattrini candidato per il Movimento Cinquestelle alle prossime elezioni regionali.

“4 settembre 2014 -scrive in una nota stampa-  sono passati ben 6 anni da quando il Consiglio comunale di Ancona approvava un atto dove impegnava la Sindaca ad “accertare la demanialità delle spiagge di Portonovo, individuandone l’effettiva estensione della proprietà pubblicat attualmente modificata per effetto dell’erosione della costa per garantire, come previsto dalla legge, la parte destinata a spiaggia libera.
6 anni durante i quali non è successo nulla, eccetto che, approfittando di una pandemia, qualcuno sta seriamente pensando di istituire il numero chiuso a Portonovo per escludere quei cittadini che abitualmente non affittano sdraia e ombrellone, ma si portano da casa un asciugamano ed un panino per pranzo. I cittadini ne hanno pieno diritto e non devono chiedere permesso a nessuno perchè Portonovo è un bene comune è anche loro proprietà e ne devono usufruire come e quando vogliono, senza intermediari interessati.
Invece pare che a qualcuno solletichi l’idea di una Portonovo esclusiva, che attragga turisti danarosi e VIP solo su prenotazione. Qualcuno che di fronte agli elettori si spaccia parzialmente di sinistra, con i suoi servitori coraggiosi (si, ci vuole un bel coraggio, soprattutto a votarli…), pronti ad asservire i desiderata di pochi a svantaggio di molti. Spero che la ragione prevalga e che anche i portatori di interesse si ricordino di quanto hanno ricevuto e continuano a ricevere dagli Anconetani.
Cominciamo intanto ad attuare l’ordine del giorno del 2014 affinché la legge valga anche a Portonovo, Comune di Ancona, Italia. Misuriamo – conclude Andrea Quattrini- esattamente quanto spetta liberamente ai cittadini e quanta parte è del demanio (cioè dei cittadini) che ne deve incassare il canone di concessione. Le feste esclusive al Pidionnaire possono aspettare”.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...