Entra nel vivo la 35esima edizione del Festival nazionale dell’umorismo Cabaret, amoremio!


di Stefania Mezzina

GROTTAMMARE – Sta per entrare nel  vivo, la 35ma edizione del Festival nazionale dell’umorismo “Cabaret, amoremio!”.  Venerdì 19 e sabato 20 luglio, alle ore 21.30, si terrà a Grottammare, con due serate di spettacolo e comicità che vedranno in scena artisti affermati e di competizione tra cabarettisti emergenti.

Per la prima volta il Festival nazionale dell’umorismo, che sarà presentato da Maurizio Battista, con la partecipazione di Alessandra Moretti, è ospitato in Piazza Kursaal, dove da giovedì è iniziato l’allestimento del palco e della platea, composta da quasi 800 posti.

La piazza, ad esclusione di alcune aree necessariamente occupate dagli addetti ai lavori, non è chiusa al transito. Lo sarà solamente a partire dalle ore 19 dei giorni di venerdì 19 e sabato 20, fino al termine dello spettacolo.

La direzione artistica della manifestazione è firmata per la prima volta dal cabarettista e attore romano Maurizio Battista, che, attraverso  selezioni in vari teatri italiani, avvenute con la collaborazione dell’associazione Lido degli Aranci, ha scelto gli 8 finalisti del concorso per nuovi comici, cuore della  manifestazione. Il neo direttore ha inoltre stabilito che il vincitore verrà scelto dal pubblico in platea. Il voto sarà regolato da un sistema approvato e supervisionato da un notaio, che sarà presente durante lo spettacolo.

Gli otto finalisti sono Vittoria Cipriani (Fiano Romano, RM), Raffaello Corti (Roma), Fabrizio Di Renzo (Leonessa, RI), Andrea Fratellini (Ornago, BA), Salvatore Gisonna (Mugnano di Napoli, NA), Ricomincio da Tre (Angela D’Onofrio, Claudia Nicosia, Roberto Giannuzzi, Roma), Loredana Scalia (Mascalucia, CT), Marco Todisco (Roma).

Oltre ai cabarettisti in gara, parteciperà alla edizione 2019 di Cabaret, amoremio!  anche il grande Mago Silvan. Personalità di alto valore artistico riconosciuto a livello globale, a Silvan la Città di Grottammare consegnerà il Premio “Arancia d’oro”, nel corso della serata di spettacolo di sabato 20.

Attraverso la campagna “Sorrisi nel deserto”, il Festival di Grottammare è anche solidarietà: dal 2008 sostiene il Progetto Saharawi, ovvero il programma di cure e assistenza sanitaria rivolte ai bambini del popolo senza terra, profugo nel deserto del Sahara da oltre 40 anni.

Ogni anno dal 1999, un gruppo di bambini saharawi soggiorna  nei mesi di luglio e agosto a Grottammare per cure mediche altamente specializzate, grazie al contributo di eventi di solidarietà che vengono messi in campo dalla comunità grottammarese e non solo. Con “Sorrisi nel deserto”, le autorità partecipanti alla manifestazione sono invitate a contribuire alla causa Saharawi con il corrispettivo del biglietto di  ingresso.

Altri ospiti della manifestazione sono: a conferma del filone magico voluto dalla direzione artistica, il prestigiattore Andrea Paris (19 luglio);  in sintonia con la nuova location in riva al mare, la creatrice di sculture di sabbia Stefania Bruno (19 e 20 luglio); e poi, Salvatore Misticone da Benvenuti al Sud e Lallo & i Fusi orari (19 e 20 luglio) per gli intermezzi comico-musicali. Tornerà a Grottammare anche il vincitore del concorso per nuovi comici 2018 (nella foto) Claudio Sciara (19 luglio).

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...