Esami di Maturità, il saluto agli studenti di Antonella Tozza direttore generale USR Abruzzo

TERAMO – Il direttore generale USR Abruzzo Antonella Tozza rivolge un saluto agli studenti per gli esami di Stato.

“Care Studentesse e Cari Studenti, salutiamo quest’anno un nuovo corso dell’esame di Stato con le novità che accompagnano soprattutto gli studenti e i docenti del secondo ciclo. Vi esorto ad accogliere con entusiasmo e serenità queste nuove prove tenendo bene a mente che l’esame di Stato rappresenta la fine di un percorso di studi che tende a valorizzare le competenze acquisite da voi  studenti in tutto il vostro cammino.

Un ringraziamento particolare va  a tutti i docenti che hanno costruito giorno dopo giorno il vostro sapere e a tutti i commissari delle 287 commissioni che avranno il compito di esaminarvi. L’auspicio è che, nel loro ruolo di presidenti e commissari, possano essere guidati in questi giorni dalla serenità di giudizio e dalla consapevolezza del sapere che anima quotidianamente la loro azione di educatori nelle classi e nelle scuole di provenienza. Senza dimenticare che l’Esame rappresenta ancor oggi il primo “scoglio” importante della vita di molte giovani donne e giovani uomini.

Il mio pensiero va dunque a voi,  piccolo esercito dei  11.668 alunni della terza classe della secondaria di primo grado e a voi, 11.069  candidati della secondaria di secondo grado. La società attende il contributo delle vostre idee e delle vostre competenze. Le esperienze che avete compiuto dentro e fuori delle aule, imparando insieme, confrontandovi con gli altri, mettendo a frutto i vostri talenti, praticando la solidarietà, nutrendo di contenuti culturali ed etici il vostro saper fare e il vostro sapere essere, sviluppando  il pensiero critico, costituiscono un patrimonio prezioso per la costruzione del vostro avvenire.

L’Esame sarà per tutti un traguardo importante, che vi consentirà comunque di riflettere sul da farsi per proseguire ed andare avanti con tenacia. Sarà l’occasione per sentirsi particolarmente protagonisti di quello che sarà la Società futura. Vi auguro in ogni caso di vivere un’esperienza che possa costituire un momento da ricordare”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...