Exploit di partecipanti per le chiese scomparse di Ascoli Piceno

ASCOLI – Exploit di partecipanti per l’iniziativa “Le chiese scomparse di Ascoli” che si è svolta lunedì sera nell’ambito del progetto “Sport senza età”. Sono stati quasi 200 coloro che hanno aderito alla camminata culturale, curata della guida turistica Valentina Carradori, alla ricerca delle chiese cittadine di cui purtroppo ormai non c’è più traccia.

E si tratta di autentici gioielli che, per i motivi più disparati, ormai non esistono più se non in archivi, articoli di giornali dell’epoca, foto o vecchi disegni ed acquerelli.

Un primo censimento ha registrato ben 44 chiese scomparse nella nostra città e nel corso della serata di lunedì sono stati visitati i luoghi dove erano collocate le chiese di San Biagio, San Filippo Neri, Santa Lucia, Santa Caterina da Siena, San Rocco, quella del suffragio, San Giovanni decollato e Santa Maria a Mare.

Il progetto “Sport senza età – Salute in cammino” è realizzato con il contributo dell’Asur Marche, in collaborazione con Coop Alleanza 3.0 e col patrocinio dell’amministrazione comunale di Ascoli Piceno. Ogni lunedì con partenza alle 21 da Piazza Arringo viene proposto un itinerario che permette di abbinare la conoscenza della città con la promozione dell’attività fisica.

Informazioni al numero 3442229927, sul sito www.usaclimarche.com oppure sulla pagina facebook Unione Sportiva Acli Marche.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...