“Fashion Mood Movie”, Cna Ascoli Piceno e l’alta moda Made in Marche conquistano la Mostra del Cinema di Venezia

ASCOLI PICENO – Bilancio estremamente positivo per il debutto ufficiale di “Fashion Mood Movie”, il progetto promosso dalla CNA di Ascoli Piceno nell’ambito del quale nel pomeriggio di ieri, giovedì 1 settembre, quattro importanti brand del Piceno e delle Marche hanno presentato prodotti ed eccellenze artigiane e imprenditoriali del territorio su una delle più prestigiose vetrine internazionali.

Con le stelle del grande schermo a sfilare a pochi metri di distanza sul red carpet del Palazzo del Cinema, una delegazione della CNA Picena e delle aziende associate attive nel settore del fashion ha preso parte all’evento inaugurale del ricco calendario eventi di Casa Fabrique, lo spazio messo a disposizione dalla rivista Fabrique du Cinéma per incontri, proiezioni e dibattiti in concomitanza con la 79a edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia.

Nella cornice di Villa Malusa, nel cuore di Lido di Venezia, l’attrice Giorgia Fiori, già protagonista sulla passerella di Fashion Mood durante la sfilata dello scorso luglio a Grottammare e madrina della kermesse veneziana targata Fabrique du Cinéma, ha presentato a una platea di attori, registi, produttori e addetti ai lavori del settore cinematografico le splendide creazioni di Quitto Bags, Cristiano Torricelli, Marta Jane Alesiani e Monia-Sartoria Italiana, ambasciatori del saper fare tipico dell’imprenditoria marchigiana conosciuti e apprezzati in tutto il mondo.

Capi e accessori realizzati dai maestri dell’alta sartoria picena hanno impreziosito gli stand espositivi allestiti nel giardino della villa raccogliendo grandi consensi tra gli ospiti di Casa Fabrique, che nel corso della serata hanno avuto modo di conoscere più da vicino anche i prodotti di punta dell’enogastronomia picena. Le degustazioni dei vini pregiati delle aziende agricole Clara Marcelli e Irene Cameli e dell’olio dell’azienda Conca d’Oro hanno infatti caratterizzato un prezioso momento conviviale all’insegna della reciproca conoscenza tra potenziali nuovi partner commerciali e istituzionali, ritagliandosi uno spazio di rilievo su un palcoscenico esclusivo.

«Siamo fieri di aver potuto offrire alle nostre aziende un’occasione unica di promozione imprenditoriale e di territorio – dichiara Francesco Balloni, direttore della CNA di Ascoli Piceno -. Grazie a una geniale intuizione di Giorgia Fiori e all’intraprendenza dei nostri imprenditori siamo riusciti a dare continuità al brand Fashion Mood, che è nostra intenzione continuare a declinare in forme e iniziative dedicate a diversi comparti economici e in grado di consolidare relazioni tra realtà affini, offrendo interessanti opportunità di sviluppo alle eccellenze del Made in Marche. Un traguardo senza dubbio ambizioso, ma che riusciremo a raggiungere lavorando di squadra in nome di un obiettivo comune».

«In un clima di piena collaborazione reciproca, l’obiettivo è dar vita a nuove e rilevanti connessioni lungo l’asse della costa adriatica – afferma Arianna Trillini, presidente della CNA di Ascoli Piceno -. Come associazione riteniamo fondamentale coinvolgere trasversalmente i più giovani e il mondo dell’arte, anche cinematografica, nella valorizzazione del tessuto imprenditoriale. Venezia è meravigliosa, ma è nostra intenzione riproporre iniziative di questo genere anche ad Ascoli e nei borghi del Piceno, certi che la nostra terra rappresenterà una piacevole scoperta per i nostri partner».

«Venezia e la filiera del cinema sono indubbiamente uno dei mercati di riferimento per le aziende del fashion – evidenzia Irene Cicchiello, responsabile CNA Federmoda Ascoli Piceno -. Siamo convinti che il binomio composto da imprese della moda e territorio costituisca  un biglietto da visita vincente per il nostro territorio: questo primo appuntamento, ricco di spunti e occasioni di crescita, non ha fatto altro che confermare le nostre sensazioni positive».

Presenti al fianco di CNA e delle imprese del fashion al tradizionale taglio del nastro anche la presidente del Consiglio comunale di Venezia Ermelinda Damiano, il vicepresidente di Confesercenti Venezia Emiliano Biraku e il sindaco di Ascoli Marco Fioravanti, a ulteriore conferma della volontà del territorio di allacciare contatti e creare nuove reti commerciali e istituzionali, in chiave turistica e non solo.

«Vogliamo aprire le porte di Ascoli a nuove opportunità di valorizzazione – conferma il sindaco – dando vita a sinergie vincenti tra amministrazioni locali e aziende determinate che fanno dell’attenzione all’artigianalità e al dettaglio il loro punto di forza. Sono convinto che il nostro Paese debba ripartire dal valore umano e dal saper fare delle piccole imprese italiane».

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...