FERMO – AL VIA NEL CENTRO STORICO #FERMOATTIVO FRA ARTE, STORIA E CULTURA

FERMO - AL VIA NEL CENTRO STORICO #FERMOATTIVO FRA ARTE, STORIA E CULTURA

Un full immersion fra le bellezze storiche e artistiche nel centro storico di Fermo, con cortili, chiese e musei aperti, degustazioni e incursioni d’arte all’improvvisa. Questo e tanto altro è “#FERMOATTIVO, Arte, Storia, Cammino, Stupore”, giunta alla seconda edizione, organizzata dalla Trentatrè Edizioni di Bibi Iacopini, con la collaborazione dell’associazione culturale “Il Bianco”, con il patrocinio del Comune di Fermo e di Italia Nostra, che si terrà dall’1 al 3 maggio prossimi.

L’evento, caratterizzato da una grande esposizione di circa 90 fra pittori e fotografi, che in 16 siti esporranno circa 500 opere, avrà come locations i cortili dei Palazzi del centro storico della Città di Fermo, in un itinerario che, partendo dalla Torre Matteucci attraverserà corso Cavour, una deviazione sui vicoli dietro Palazzo Monti, ritorno su corso Cavour verso Largo Valentini (Piazzetta) e ritorno sulla Piazza del Popolo percorrendo via Lattanzio Firmiano e Viale Vittorio Veneto.

L’iniziativa comprende anche l’apertura di tutte le Chiese e le strutture museali che si incontreranno lungo il percorso, dando ai visitatori informazioni storiche del MUSEO A CIELO APERTO che potranno ammirare in una passeggiata correlata da artisti che lavoreranno anche a cavalletto, un concorso fotografico sull’evento, degustazioni, performances e incursioni d’arte improvvisate.

Numerose le associazioni e singoli cittadini che parteciperanno.

“Questa iniziativa è giunta alla seconda edizione proprio perché oramai testata – ha dichiarato nel corso della conferenza stampa di presentazione Giancarlo Postacchini, Dirigente del Settore Cultura del Comune – la pertinenza degli obiettivi raggiunti l’anno scorso ne conferma la bontà e questo fa presumere un crescente e sicuro successo anche quest’anno, considerato che l’iniziativa ha come finalità quella della valorizzazione del centro storico, lo sviluppo economico, commerciale e turistico della città”.

“Speriamo che eventi come questi crescano e continuino anche in futuro – ha aggiunto Ennio Viozzi di Fermo CTS (Commercio Turismo Servizi) – dobbiamo fare e aumentare la politica dell’accoglienza turistica. Per fare questo è assolutamente necessario che le associazioni lavorino in sinergia con le istituzioni e si raccordino maggiormente”.

A presentare la manifestazione l’ideatore ed organizzatore Bibi Iacopini: “ringrazio il Commissario Straordinario Saladino per aver sostenuto questa iniziativa che, dopo il grande successo che ha ottenuto nella precedente edizione, abbiamo voluto proseguire, facendola crescere ancora di più. Un evento per una città che racconta se stessa e che ha avuto bisogno di ben 4 mesi di preparazione.

#FERMOATTIVO è nata sulla scia di quanto organizzato all’ex mercato coperto con l’associazione “Il Bianco”, presieduta da Patrizia Di Ruscio, qui presente, che collabora anche in questa occasione. E’ la prima volta che a Fermo viene organizzata una manifestazione il primo maggio, e per questa seconda edizione abbiamo pensato ad un’anteprima già dal mattino per far vivere appieno il centro storico con la sua parte più alta, il Girfalco”.

Tre sono i momenti a partire dalle ore 9.00 del 1 maggio: la visita alla cripta della Cattedrale con “le Corpora Sante”, esposizione delle antiche reliquie (secolare tradizione del primo maggio); la passeggiata al parco della Rimembranza in omaggio ai Caduti nel centenario della grande Guerra (334 i nomi di quelli fermani) ed un invito ad organizzare il picnic al Girfalco e godere del belvedere”.

Alle ore 16.00 l’inaugurazione dell’itinerario storico-artistico (della durata di due ore e trenta) con l’apertura della trecentesca Torre Matteucci (itinerario ripetibile anche il 2 e 3 maggio dalle ore 10.00 alle ore 20.00).

Sarà un viaggio fra chiese, cortili, musei, aspetti noti e meno noti della città (le rugge, passaggi stretti fra un palazzo ed un altro), la conoscenza di artisti di primo livello (fra cui Lino Grandi, esperto mondiale di effetti speciali cinematografici), musica e arte (all’interno di un autobus snodato della Steat), fede e cultura (esposizione della Sacra Spina) e molto altro, tutto da scoprire.

L’evento ha il patrocinio ed il sostegno anche della Fondazione Cassa di Risparmio  di Fermo, Carifermo spa, Solgas, Camera di Commercio di Fermo, Sistema Museo, Musei Comuni, Confesercenti.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento