Fermo, allo SpazioBetti c’è Max Collini con lo spettacolo Dagli Appennini alla Ande

FERMO – L’appuntamento con Max Collini è per domani venerdì 21 dicembre ore 21.30 presso lo SpazioBetti di Fermo: nel corso del suo spettacolo Dagli Appennini alle Ande l’artista reciterà – con il cuore in mano e in perfetta solitudine – i racconti che ha scritto in prima persona e che più hanno caratterizzato il suo percorso artistico, per molti anni come voce narrante degli Offlaga Disco Pax e con il duo Spartiti.

Insieme a questi verranno rivisitati anche alcuni testi degli autori contemporanei più amati e che hanno significativamente influenzato la sua scrittura, oltre a qualche inedito rimasto fino a oggi solo sulla carta.

Il pubblico potrà immergersi in storie ironiche, personali, intimissime e universali, tutte ambientate al confine preciso tra quello che avrebbe potuto essere e quello che non sarebbe stato mai. Rimanere indifferenti sarà impossibile, perché nessuno resta indifferente quando incontra la parte di sé che credeva di avere perso.

Max Collini è stato per circa undici anni la voce narrante e l’autore dei testi degli Offlaga Disco Pax, collettivo di Reggio Emilia in cui ha militato dalla sua fondazione avvenuta nel 2003 fino allo scioglimento. Con gli ODP ha pubblicato tre album, tra cui il pluripremiato esordio “Socialismo Tascabile”, uscito nel 2005 e tra i dischi più influenti della scena indipendente italiana degli anni zero, e collezionato oltre quattrocento concerti.

Dopo la fine dell’esperienza con gli Offlaga Disco Pax ha iniziato a collaborare continuativamente con Jukka Reverberi dei Giardini di Mirò nel duo “Spartiti”, di cui è uscito un album nel 2016 e un Ep nel 2017 e con il poeta e scrittore reggiano Arturo Bertoldi negli spettacoli di letture “Via Toschi 23”.

La serata è organizzata da AgenziaRES (ente di formazione della cooperativa sociale NuovaRicerca.AgenziaRes che opera nel territorio fermano). L’evento si colloca nella programmazione di SpazioBetti; un fitto percorso di incontri culturali per la rivitalizzazione e la riqualificazione degli spazi della ex-scuola media Betti. Una riqualificazione che intende restituire con una nuova funzione dei locali che possono essere una risorsa per tutta la comunità territoriale fermana e per quella giovanile in particolare.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...