Concorso di Poesia

Fermo – Bando per la realizzazione del nuovo asilo nido.

Fermo - Bando per la realizzazione del nuovo asilo nido.

Un nuovo spazio per ospitare i bambini nella fascia da zero a tre anni da costruire nel rispetto dei migliori standard energetici e di qualità nella realizzazione della struttura. Sono questi alcuni degli elementi qualitativi previsti nel bando per l’appalto di realizzazione del nuovo asilo nido pubblicato nel sito del Comune di Fermo. Termine ultimo per la presentazione delle offerte è il 29 dicembre 2014. Lo stabile sarà realizzato nel quartiere di Sant’Andrea per un numero minimo di 47 bambini.

L’assessore ai Lavori Pubblici Luigi Montanini sottolinea: “Sarà un asilo  moderno, con una buona esposizione solare, realizzato con materiali e tecniche innovative, all’insegna della qualità costruttiva, del risparmio energetico e del
contenimento dei costi di manutenzione. Un nuovo edificio che ha l’obiettivo di far fronte alla carenza di strutture per la prima infanzia e che sarà funzionale all’esigenze delle famiglie fermane e dei loro bambini nella fascia di età nella quale
è fondamentale garantire ambienti salutari e sicuri ed adeguati spazi gioco interni ed esterni”.

L’asilo avrà una superficie utile lorda pari a circa 660 metri quadri articolato su un unico livello, con ingresso dedicato a genitori e bambini. Previsto un altro piano, con accesso separato, dove ubicare esclusivamente gli spazi di servizio, quali i servizi igienici e gli spogliatoi per gli operatori, gli uffici, la dispensa, la cucina e altro.

Nella realizzazione della nuova struttura sarà dedicata particolare cura alle tematiche relative al contenimento energetico e ai costi di manutenzione dell’edificio proposto. L’intervento, che ha un importo complessivo di un milione e 200 mila euro, è finanziato per 750 mila euro mediante fondi comunali vincolati e per 450 mila euro attraverso un contributo della Regione Marche (Fondi FAS 2007-2013).

L’importo delle lavorazioni a base d’asta, iva esclusa, è pari a 920 mila euro.

L’aggiudicazione della gara di progettazione esecutiva e di realizzazione dell’asilo seguirà la regola dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base di elementi qualitativi e quantitativi. Nella prima categoria rientrano: la qualità architettonica complessiva del progetto; le soluzioni progettuali degli ambienti interni; la soluzione progettuale dell’ambientazione esterna; l’utilizzo di materiali di bioedilizia; il contenimento dei fabbisogni energetici; la climatizzazione degli ambienti; la schermatura elettromagnetica; l’isolamento acustico e la fono-assorbenza delle pareti e dei pavimenti; le soluzioni adottate per il superamento delle barriere architettoniche negli spazi interni ed esterni; le soluzioni adottate per la riduzione di fenomeni allergici; gli accorgimenti per la minimizzazione dei costi di gestione e di manutenzione dell’edificio e dei suoi impianti. Per quanto riguarda i criteri quantitativi la procedura di gara terrà conto del costo dell’opera, del progetto e dei tempi di esecuzione per completare i lavori.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento