Concorso di Poesia

Fermo – Convegno DONNA E DIGNITA’. Partecipazione oltre le aspettative

Fermo - Convegno DONNA E DIGNITA’. Partecipazione oltre le aspettative

Un pubblico attento e partecipe ha seguito con interesse il convegno “Donna e Dignità: vincere la violenza”, organizzato dall’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Fermo in occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne (25 novembre). Il convegno, ospitato sabato nella sala Consiliare della Camera di Commercio di Fermo, ha riscosso una grande adesione al di là delle aspettative e, anche in seguito al dibattito che si è generato, ha tenuto incollati alle sedie i partecipanti oltre l’orario stabilito. L’evento, organizzato in collaborazione con Barbara Ermini, Consigliere di Parità della Provincia di Fermo, ha rappresentato l’occasione per riflettere sui temi della violenza contro le donne. Ad essere affrontate le diverse forme di violenza, fisica e psicologica, subite dalle donne: dal femminicidio ai più comuni soprusi. Il convegno ha dato spazio ai percorsi di contrasto e di uscita dalla violenza L’Assessore ai Servizi Sociali, Silvana Zechini, sottolinea come il convegno abbia contribuito a promuovere un atteggiamento di fiducia nel cambiamento culturale, sia riferito alle relazioni interpersonali tra uomo e donna, sia a potenziali vittime di violenza incentivandole a manifestare la richiesta d’aiuto, ai Centri Anti-Violenza (C.A.V.). Puntuali e ricchi di spunti di riflessione gli interventi di Luisa Barbieri, laureata in Medicina e Chirurgia all’Università di Bologna, impegnata nello studio e nel trattamento dei disturbi del comportamento alimentare e di relazione e autrice del libro “La sindrome di Mary Poppins – Storie vere di donne che non si sono arrese” e di Simona Cardinaletti, Psicologa e psicoterapeuta, coordinatrice della Casa Rifugio Zefiro di Ancona, profonda conoscitrice del fenomeno della violenza contro le donne. Hanno partecipato anche Andrea Bernetti, Responsabile del Centro Ascolto Uomini Maltrattanti di Roma e membro dell’Associazione Maschile Plurale insieme a Roberto Di Benedetto, Dirigente della Squadra Mobile di Ascoli Piceno.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento