Concorso di Poesia

Fermo – “Cum Grano Salis” presentato nell’ambito di Tipicità

Fermo - “Cum Grano Salis” presentato nell’ambito di Tipicità

Quattro comparti produttivi del Fermano insieme. Una sinergia che nel medio e lungo termine produrrà i suoi frutti, dando maggiore visibilità al territorio. L’agroalimentare, la calzatura, i cappelli ed il turismo, punti di forza della Provincia, si concentrano in un progetto che farà parlare di sé e che avrà come comun denominatore una varietà di grano autoctono: la jervicella, che può essere impiegata non solo come materia prima nella preparazione di generi alimentari (come pasta, pane e dolci), ma che si presta ad usi non convenzionali e per produrre quei beni per cui il nostro Distretto industriale è famoso nel mondo: scarpe e cappelli.

E’ questo quanto si propone il progetto “Cum Grano Salis” che verrà illustrato ufficialmente domenica 8 marzo 2015, alle ore 15.00, nell’ambito di “Tipicità, Made in Marche Festival” (Fermo Forum , Teatro dei Sapori – Sala Picena).

“Un progetto che mette insieme quattro realtà economiche differenti ma coniugabili e che realizza obiettivi di filiera corta, di sostenibilità ambientale e produttiva – ha dichiarato Andrea Santori, Presidente di Confindustria Fermo – nostra intenzione è quella di far conoscere un nuovo modo di produrre, basato su un diverso patto fra terra ed industria; in cui lo sviluppo industriale non mortifica la natura, ma trae da essa nutrimento; in cui l’industrializzazione dei processi non cancella le tradizioni, ma le accentua; in cui la natura è granaio e non rimessa o discarica; in cui esiste il rispetto per i cicli delle stagioni e dove, in tempi di rilevante globalizzazione di mercati e di idee, i ritmi industriali e quelli biologici si incontrano”.

Per tutelare questo sistema produttivo, Confindustria Fermo ha proposto di organizzare corsi specifici per la lavorazione del grano jervicella ai ragazzi che frequentano le due scuole di formazione – uniche nel loro genere in Italia – denominate “Fabbriche Pilota” del Distretto calzaturiero e di quello del cappello.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento