Concorso di Poesia

Fermo – Si è aperto il processo per la morte di Chiara Massi

Fermo - Si è aperto il processo per la morte di Chiara Massi

Si è aperto questa mattina il processo per la morte di Chiara Massi, la diciannovenne falciata da un’automobile nel luglio 2013 mentre percorreva in moto insieme al suo fidanzato Viale Europa a Porto Sant’Elpidio.
E’ stato proprio il giovane ragazzo, Marco Marabini, ad essere stato ascoltato stamattina, rappresentato dall’avvocato Francesca Palma e costituitosi parte civile; il giovane era alla guida della due ruote travolta dalla vettura guidata dall’indiano Karnjit Singh che testimonianze al momento dell’impatto hanno raccontato viaggiare ad altissima velocità al momento dell’impatto.
Oltre a Marabini ascoltato questa mattina anche uno dei Carabinieri che per primo ha cercato di soccorrere la ragazza appena avvenuto l’impatto.
Doveva essere presente all’udienza anche la mamma di Chiara, Monica Ciccalè, che a causa di uno slittamento dell’inizio della seduta non è potuta restare; la donna infatti è dovuta precipitarsi all’Ospedale Torrette di Ancona dove da un paio di giorni è ricoverato il marito e papà di Chiara, Roberto Massi, a causa di un cedimento dell’aorta che lo fanno lottare tra la vita e la morte.
Il processo è stato rinviato al 22 ottobre 2015.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento