Concorso di Poesia

Franco Fedeli non lascia la Samb. L’avv. Andrea Gianni: “A nessuno fa piacere ricevere critiche gratuite ma ora è di tutt’altro spirito”

SAN BENEDETTO – “Franco Fedeli non lascia la Samb”. Queste le parole del direttore generale della Samb, nonché legale dell’ imprenditore romano, avv. Andrea Gianni nel corso della puntata di Pianeta Samb in onda su Radio Azzurra in onda nella serata di ieri. “Rispetto a lunedì –aggiunge- il patron è di un altro spirito, ma a nessuno fa piacere critiche gratuite che inculcano la cultura del sospetto”.

I fatti. Domenica pomeriggio, dopo la sconfitta casalinga con il Forlì, in tribuna ma soprattutto sui social ci sono stati i primi malumori e critiche dure che hanno ferito Franco Fedeli che lunedì scorso ha anche manifestato l’intenzione di volere lasciare la Samb. “In due anni –è sempre l’avv. Gianni che parla- non lo avevo mai sentito così. Era molto amareggiato e vedere un imprenditore brillante come Fedeli così rammaricato per le critiche ricevute mi ha molto sorpreso. C’erano, infatti, persone che gli chiedevano di andare via. Che San Benedetto non faceva per lui e che aveva sbagliato tutto e che doveva richiamare Palladini. Se si mira solo a mettere il dito nella ferita per rovinare quello che di buono è stato fatto finora, io non ci sto e neppure Franco e Andrea Fedeli. Oggi (martedì, ndr), però, la situazione è cambiata ed il presidente è di tutt’altro spirito. Lo ripeto, non lascerà la Samb”.

L’avv. Gianni, poi, è stato sottoposto al classico fuoco di fila delle domande dei tifosi giunte a Radio Azzurra attraverso sms, mail e quant’ altro. In questo modo è stato delineato un quadro chiaro di tutta la situazione in casa Samb. La parola torna così al direttore generale rossoblù.

Questione direttore sportivo. “Non credo che la mancanza di un diesse sia poi così fondamentale.  Il presidente anche se da lontano è molto vicino alla squadra. Anche Andrea Fedeli due, tre giorni la settimana è sempre presente a San Benedetto ed ha bene in mano il polso della situazione”.

Dimissioni di Palladini. “E’ stato Ottavio a rassegnarle e non si deve inculcare nella gente la cultura del sospetto facendo intendere che è stato indotto a farlo. Questa è una società trasparente, Palladini si è dimesso di sua volontà. Addirittura il presidente Fedeli lo scorso 26 dicembre era a San Benedetto e con il tecnico aveva messo a punto le operazioni di mercato da fare a gennaio. Poi, però, dopo la sconfitta con la Maceratese sono arrivate queste dimissioni cui non potevamo dire di no perché erano irrevocabili. Non ce l’aspettavamo”.

Programmi futuri. “Parlare di un progetto in un campionato professionistico è già una vittoria per la Samb e porta la firma della famiglia Fedeli. Non sono però io la persona giusta per esporlo. Certo è che si deve seguire una programmazione che parta dai campi di allenamento, passi per lo stadio, il settore giovanile fino ad arrivare alla prima squadra. Avere Franco e Andrea Fedeli è una garanzia per San Benedetto e per la Samb”.

Leonardo Mancuso. “Siamo ragionando sull’ allungamento del contratto del calciatore. Un’ ottima persona oltre ad essere un grande professionista. Andrea Fedeli parlerà con il ragazzo per vedere se c’è la possibilità di tenerlo alla Samb”.

Impianto luci al Riviera. “Abbiamo inviato le lettere di invito alle aziende che posseggono i requisiti richiesti dalla delibera del Comune. Credo che nel giro di un paio di giorni avremo i preventivi e poi si appalteranno i lavori per raggiungere gli 800 lux richiesti per le notturne dalla Lega Pro”.

Riviera delle Palme e campi di allenamento. “Dovevamo iniziare i lavori per il manto erboso dello stadio. Ma la neve e la pioggia li hanno fatti slittare. Ma stiamo provvedendo in tal senso. La soluzione ottimale per il Riviera è quello di un terreno di gioco al 70% in sintetico e al 30% in erba naturale, tipo San Siro a Milano. Di certo una soluzione va trovata. In tal senso questa mattina (ieri, ndr) ci siamo incontrati ad Ancona con il direttore generale della Lega Pro e l’ing. Viggiani per conoscere alcune nuove opportunità per accedere al credito sportivo che possano agevolare l’ accesso ai finanziamenti sia da parte delle società sportive che degli enti in merito sia alla ristrutturazione che alla realizzazione di nuovi campi da calcio. Per quanto riguarda il Rodi siamo sempre in attesa della pubblicazione del bando da parte del Comune per vedere se potremo partecipare o meno alla gara di gestione”.

Settore giovanile. “L’intenzione di Andrea Fedeli è quello di potenziarlo ulteriormente. Cogli gli allievi e i giovanissimi nazionali siamo messi bene. Per quanto riguarda la Berretti, dopo un anno poco brillante, l’ arrivo in panchina di Gigi Voltattorni ha inquadrato i ragazzi e la squadra ha ripreso a camminare. Perché così tanti romani in organico? Crediamo che possano costituire un potenziale futuro per la Samb”.

Foto d’archivo di Alberto Cicchini

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento