Giornata Mondiale della prematurità, spenta ad Ancona la facciata del palazzo comunale per sensibilizzare la cittadinanza

ANCONA – Con la Società Italiana di Neonatologia (SIN) il Comune di Ancona celebra domani 17 novembre la Giornata Mondiale della Prematurità (bambini nati prima del tempo). Lo fa quest’anno “sottraendo”, anziché aggiungere un elemento di visibilità. Vista la crisi economica globale ed in particolare energetica, difatti il Comune di Ancona, su proposta della stessa SIN rinuncia ad illuminare di viola, colore simbolo di questa giornata, la propria sede: al contrario spegnerà la facciata del palazzo comunale.

Cosa si intende per “prematurità”? Si dicono prematuri quei bambini che nascono prima di aver compiuto la trentasettesima settimana di età gestazionale e che pertanto necessitano di particolari cure e protezione. Prioritariamente fa parte della cura e della protezione la vicinanza dei genitori: studi scientifici hanno dimostrato che il contatto pelle a pelle e l’allattamento al seno sono momenti essenziali per un sano sviluppo del neonato e per questo ogni bambino, anche se prematuro, ha il diritto di beneficiare sempre della presenza dei genitori perchè è dimostrato che tale vicinanza rafforza quelle connessioni emotive fondamentali per lo sviluppo neuro cognitivo del bambino e si determinano effetti positivi sull’esito della salute neuro-comportamentale.

Quest’anno l’attenzione sarà focalizzata sull’importanza del contatto e della cosiddetta Kangaroo Care: “L’abbraccio di un genitore: una terapia potente. Sostenere il contatto pelle a pelle fin dal momento della nascita.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...