Gran Pavese Rossoblù 2022: tutti i premiati, le onorificenze consegnate sabato 15 ottobre

SAN BENEDETTO – Come da tradizione, in occasione della Festa di San Benedetto Martire, patrono della città, si terrà la cerimonia di consegna dei Gran Pavese Rossoblù, l’onorificenza cittadina che viene attribuita per l’opera svolta da persone ed enti in favore della comunità o per atti di grande abnegazione.

Il premio viene assegnato da una Commissione composta tra gli altri dal Sindaco, dagli ex Sindaci e da rappresentanti del Consiglio comunale. La cerimonia di quest’anno, che si terrà sabato 15 ottobre alle 11, nella sala consiliare del Municipio, vedrà l’assegnazione di cinque premi a:

Francesco Ascolani

Seguendo il padre per cantieri, si innamora della professione del maestro d’ascia. Dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, inizia a lavorare come carpentiere navale, facendosi un nome nel settore e iniziando a covare il desiderio di aprire un’attività in proprio. Per realizzare il suo sogno, si imbarca su diversi mercantili e nel 1965 inizia l’avventura con l’apertura del cantiere “fratelli Ascolani”.

Negli anni ‘80 il cantiere conta 30 dipendenti e, con l’arrivo della crisi del settore ittico, Francesco Ascolani diversifica l’attività, puntando sulla manutenzione e ottenendo importanti commesse da tutta Italia e anche dall’estero. Nel 1994 assemblato la prima costruzione in acciaio.

L’amore per la città lo porta, tra le altre cose, a esporsi insieme ad altri imprenditori locali a metà anni ‘90 per garantire l’iscrizione della Sambenedettese al campionato di serie C dopo il fallimento della società.

Associazione Italiana Sclerosi Multipla /Gruppo Operativo di San Benedetto del Tronto

L’associazione, nata nel 1968, sostiene i diritti delle persone affette da sclerosi multipla e promuove l’inclusione sociale e il miglioramento delle condizioni di vita dei malati e delle loro famiglie.

Il gruppo operativo locale svolge attività grazie al lavoro dei volontari, fungendo da tramite con la rete dei neurologi e i centri clinici specializzati nelle diverse strutture del territorio, per diffondere informazione e orientare le famiglie dei malati verso la risposta migliore ai loro bisogni.

Inoltre, i volontari affiancano le famiglie nelle attività di tutti i giorni, assistendole nel trasporto delle persone malate da e per le strutture dove devono essere sottoposte ad analisi o, più semplicemente, nelle attività di tutti i giorni, ovunque ci sia la necessità di aiuto o supporto in più.

Massimo Mellozzi

In Polizia di Stato dai tempi del servizio di leva, ha affrontato i corsi di specializzazione necessari per poi superare il concorso da sottufficiale che lo porta prima a Nettuno e poi alla Questura di Ancona.

Nel 1993 ritorna a San Benedetto del Tronto dove svolge attività di Polizia Giudiziaria, nei servizi antidroga, antirapina e di contrasto della criminalità in genere. Ha inoltre collaborato in incarichi riservati con numerose Questure e Procure Distrettuali Antimafia di diverse regioni.

Iscritto al Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia – SIULP per 36 anni, ha ricoperto nel sindacato diversi incarichi a livello nazionale e regionale.

Elio Palanca

Appassionato sin da piccolo ai motori, dopo il diploma di avviamento marinaro entra nell’Arma Aeronautica e a 18 anni viene nominato sottufficiale pilota e assegnato a un reparto operativo a Treviso, dove resta fino al 1970.

Nel 1971 viene assegnato alla pattuglia acrobatica nazionale delle Frecce Tricolori, dalla quale è uscito con il grado di Capitano.

Dal 1989 ha iniziato la carriera di pilota di elicotteri, prestando servizio come soccorritore e per il trasporto di organi per emergenze sanitarie, giungendo alla conclusione della sua carriera con il grado di Colonnello e oltre 8 mila ore di volo.

Don Gabriele Paoloni

Originario di Monteprandone, Gabriele Paoloni è il parroco più longevo della chiesa di San Filippo Neri. Ha guidato la locale comunità dei fedeli dal 1987 al 2019, anno in cui è stato nominato parroco emerito e ha assunto l’incarico di collaboratore parrocchiale.

Ordinato sacerdote nel 1967, anno di consacrazione della stessa chiesa di San Filippo Neri, ha accompagnato la parrocchia dagli albori fino a oggi. Il suo operato si è contraddistinto per la grande attività svolta al fianco dei numerosi gruppi parrocchiali, la cura e il riguardo nei confronti degli anziani e degli ammalati e, soprattutto, dei giovani della comunità. Il nome di Don Gabriele è infatti noto per le numerose esperienze dei campi scuola estivi, irrinunciabili punti di riferimento delle vacanze di diverse generazioni di fedeli.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...