Grottammare: “A Carnevale ogni eroe vale”, l’evento sceglie i social

GROTTAMMARE – La rinuncia ai festeggiamenti in piazza non ferma il Carnevale dei Bambini di Grottammare. Per la 38a edizione, l’Amministrazione comunale ha confermato la videosfilata, sperimentata con successo già nel 2021 con un carosello animato da 170 mascherine sulla pagina Facebook Città di Grottammare.

Cambia però il tema a cui ispirare i travestimenti, da realizzare in famiglia, auspicabilmente con materiali di riuso: “A carnevale ogni eroe vale”.

“In questo periodo, soprattutto, abbiamo visto che ciascuno di noi può essere un eroe: con il proprio lavoro, con la propria personalità, con il proprio contributo – si legge nella lettera inviata nei giorni scorsi alle famiglie dal sindaco Enrico Piergallini e dalla dirigente scolastica Luigina Silvestri, per promuovere la partecipazione all’iniziativa -sarebbe bello, quindi, celebrare con le nostre maschere gli eroi di oggi, che non sono supereroi con super poteri, ma esseri umani che contribuiscono a difendere e diffondere il benessere collettivo”.

Il progetto è coordinato dalla consigliera alle Politiche giovanili Martina Sciarroni, che affianca il Comitato Genitori dell’IC Leopardi, protagonista e motore da anni del Carnevale dei Bambini.

La partecipazione prevede la realizzazione di una maschera, privilegiando appunto materiali riciclabili, e l’invio di  una foto della creazione alla mail turismo@comune.grottammare.ap.it, entro la data di scadenza indicata dagli organizzatori (13 febbraio, ma saranno accolte anche le foto ritardatarie se inviate nei tempi compatibili con le fasi di preparazione del carosello fotografico), indicando nell’oggetto il titolo “A Carnevale ogni eroe vale”.

Insieme alla foto, va spedita anche l’autorizzazione alla diffusione delle immagini, compilando la liberatoria scaricabile dal sito dell’ente www.comune.grottammare.ap.it.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...