Grottammare – Bandiera Blu 2015

Ininterrottamente dal 1999; estate più sicura con l’ampliamento del servizio di sorveglianza a mare, intanto è in vigore l’ordinanza sulla balneabilità.

Nella giornata della proclamazione ufficiale delle Bandiere Blu 2015, a Roma, in città continuano i preparativi per l’estate: come ogni anno prima della stagione, è pronta l’ ordinanza che stabilisce i tratti idonei e non idonei alla balneazione marina, secondo le indicazioni emanate dalla giunta regionale, in attuazione alla direttiva comunitaria sulla qualità delle acque.

L’ordinanza conferma anche per il 2015 la balneabilità lungo tutto il tratto di costa grottammarese, ad eccezione dei soliti 300 metri davanti alla foce del fiume Tesino (150 metri a nord e 150 metri a sud), dove vige il divieto permanente che sarà comunque segnalato con l’apposizione di cartelli informativi, a cura del servizio Manutenzioni.

Sulla buona qualità delle acque marine cittadine arriva oggi la conferma della FEE, che ininterrottamente dal 1999 certifica Grottammare tra i lidi rispondenti agli standard di assegnazione del marchio Bandiera Blu, comprendenti anche i servizi alla balneabilità (qualità dell’arenile, sicurezza a mare, accessibilità e attrezzature offerte) e all’accoglienza (strutture ricettive e offerta culturale). Il vessillo è stato ritirato dall’assessore alla Sostenibilità ambientale Daniele Mariani ed è intenzione dell’amministrazione comunale “celebrarlo” nell’ambito del Festival delle bolle di sapone, in programma il 21 giugno.

Il documento firmato dal sindaco Enrico Piergallini sulla balneabilità delle acque costiere segue alla recente comunicazione relativa all’ampliamento del servizio di salvamento a mare, che partirà nel week end del 6-7 giugno per proseguire regolarmente tutti i giorni dal 13 giugno al 6 settembre.

La novità di quest’anno consiste nell’attivazione di due nuove torrette di guarda nelle spiagge libere numero 30 e 31 (zona nord di viale Colombo e zona nord al confine con Cupra Marittima), nel prolungamento nell’orario di sorveglianza dalle ore 18 alle ore 19, nei giorni di sabato e domenica che vanno dal 18 luglio al 16 agosto e nell’apertura di un ulteriore presidio di pronto soccorso nella spiaggia libera numero 12.

L’ampliamento del servizio di soccorso a mare risponde a una sollecitazione con cui la Capitaneria di Porto aveva allertano nei mesi scorsi tutti i comuni costieri sulla necessità di intensificare il servizio sulle spiagge e garantire maggiore sicurezza ai bagnanti.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento