Concorso di Poesia

Grottammare luogo di speranza con la Giornata della Memoria e dell’ Impegno

GROTTAMMARE – Martedì prossimo 21 marzo, Grottammare diventa “Luogo di Speranza”. Si svolgerà, infatti, la XXII Giornata della Memoria e dell’ Impegno. Da ormai 22 anni Libera Associazioni, nomi e numeri contro le Mafie, celebra simbolicamente nel primo giorno di primavera questa manifestazione in ricordo di tutte le vittime delle mafie. In ogni regione d’Italia, quindi si svolgerà una manifestazione che si svilupperà parallelamente a quella nazionale in programma a Locri in Calabria.

Libera ha scelto Grottammare per celebrare l’edizione regionale della XXII Giornata della memoria e dell’impegno contro le vittime della mafia. Si tratta della seconda edizione marchigiana (nel 2016 si è svolta a Fano) e della prima edizione dal riconoscimento della manifestazione come “giornata nazionale” da parte dello Stato. L’iniziativa, dopo l’incontro organizzativo con don Luigi Ciotti avvenuto nelle settimane scorse a Palazzo Ravenna, è stata ufficialmente presentata questa mattina alla presenza del sindaco Enrico Piergallini, del presidente ANCI Marche Maurizio Mangialardi, delle referenti regionali e provinciali di Libera, rispettivamente, Paola Senesi e Maria Chiara Di Vita, e il consigliere delegato alla Partecipazione Stefano Novelli.

La scelta è caduta su Grottammare perché il Comune rivierasco si è visto assegnare un bene confiscato per reati correlati al gioco d’ azzardo sito in Contrada San Francesco. Tale immobile è stato destinato dall’ amminmistrazione comunale a progetti di recupero per le disabilità. In un recente incontro svoltosi alla presenza di don Luigi Ciotti, il sindaco Enrico Piergallini ha ringraziato Libera “per il percorso svolto insieme sui temi della legalità e per averci aiutato a guardare dove prima non eravamo abituati a farlo”.

Il presidente Anci Marche Maurizio Mangialardi si è detto orgoglioso di rappresentare a livello regionale comuni come Grottammare “che sono esempio di legalità,  trasparenza, partecipazione e buona amministrazione. Non una scelta a caso dunque, Grottammare, ma la scelta di un luogo di speranza come esempio di buon governo”.

Gli organizzatori stimano una partecipazione di quasi 2000 persone (in particolare giovani e studenti) al corteo che si sfilerà dal piazzale Stazione fino a piazza Kursaal, attraversando le vie principali del centro cittadino (partenza ore 10). Il corteo sarà aperto da 4 familiari di vittime di mafia che hanno scelto la regione Marche per allontanarsi dalle tragedie che li hanno colpiti e hanno scelto di ricordare questa giornata, restando nella regione che li ospita (l’iniziativa nazionale si terrà a Locri). In piazza Kursaal verrà data lettura dei nomi delle oltre 900 vittime di mafia, in concomitanza con Locri e altre piazze d’Italia per ogni regione.

La manifestazione proseguirà nel pomeriggio con seminari su ricostruzione post terremoto e ludopatia e la proiezione del film “La nostra terra” di Giulio Manfredonia. La partecipazione agli eventi pomeridiani va confermata tramite iscrizione sul profilo FB di Libera Marche o di Libera Ascoli Piceno o via email a info.liberamarche@gmail.com

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento