Grottammare, i richiedenti asilo impiegati in lavori di pubblica utilità

GROTTAMMARE – E’ estremamente positivo il bilancio del progetto di accoglienza/integrazione di rifugiati sul territorio di Grottammare, promosso dalla coop. Sociale Casa Lella di Grottammare in collaborazione con l’associazione I Care, il comune di Grottammare e la BCC di Ripatransone. L’iniziativa prevede il coinvolgimento di un gruppo di rifugiati e/o richiedenti asilo accolti a Casa Lella e coordinati dal consigliere comunale Bruno Talamonti, in lavori di pubblica utilità in appoggio al servizio Manutenzioni e Protezione civile del comune di Grottammare (ripulitura e tinteggiatura sottopassi, verniciatura parapetti e balaustre…) .

Tutti si sono detti soddisfatti e pronti a ripartire con una nuova collaborazione. Il sindaco Enrico Piergallini, in particolare, ha sottolineato come “questa iniziativa rappresenti un modo per favorire la conoscenza tra le persone. Quando si approcciano gli individui si sconfiggono le derive totalitaristiche che invece parlano per categoria, perché parlare di masse indistinte è più facile che parlare e conoscere gli individui”.

 

volontariato-civico1

 

lavori-pubblica-ut_progetto-rifugiati

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento