Grottammare: Servizi sociali, le scadenze di febbraio per il riconoscimento della disabilità gravissima e interventi a sostegno degli anziani

GROTTAMMARE – Mese di scadenze per la sfera dei Servizi sociali. Gli addetti al servizio Assistenza alla Persona segnalano al 18 febbraio il termine di presentazione della domanda per il riconoscimento della condizione di  “disabilità gravissima” e al 28 febbraio per l’ottenimento dell’assegno di cura da parte degli anziani non autosufficienti.

Il requisito necessario per avere il riconoscimento sanitaria della condizione di “Disabilità gravissima” è essere beneficiari di accompagnamento di cui alla legge 11/02/1980, n. 18, o comunque essere definiti “non autosufficienti” tramite certificazione medica specialistica. La condizione di disabilità gravissima è il presupposto per l’ammissione al contributo economico  previsto dalla Regione Marche a sostegno dell’assistenza fornita da un familiare o da un operatore esterno.

La domanda di riconoscimento può essere presentata da parte dell’ interessato o suo familiare e  va inoltrata all’Area Vasta n. 5 di Ascoli Piceno,  via degli Iris n°1 63100 Ascoli Piceno, entro il 18 febbraio.

L’assegno di cura è  un contributo economico pari a 200 € mensili, di durata annuale, destinato alle persone anziane non autosufficienti che vivono sole o presso un nucleo familiare. Serve a favorire la permanenza o il ritorno in famiglia e nel proprio contesto di vita dell’anziano non autosufficiente, attraverso il potenziamento complessivo del sistema delle cure domiciliari. Per l’ottenimento sono necessari i seguenti requisiti:

  1. a) aver compiuto i 65 anni di età alla data di scadenza dell’avviso pubblico;
  2. b) essere dichiarati non autosufficienti con certificazione di invalidità civile pari al 100% e usufruire di indennità di accompagnamento;
  3. c) essere residente, nei termini di legge, in uno dei Comuni dell’Ambito Territoriale Sociale 21
  4. d) beneficiare di interventi assistenziali gestiti direttamente dalla famiglia o da assistenti domiciliari privati con regolare contratto di lavoro (di almeno 25 ore settimanali laddove l’anziano sia privo di una rete familiare di assistenza).

La domanda deve essere redatta su apposito modello e consegnata al protocollo del Comune di San Benedetto del Tronto entro il 28 febbraio. In entrambi i casi, ulteriori informazioni possono essere richieste, oltre che direttamente agli uffici Asur,  anche al personale del servizio Assistenza alla Persona (I piano palazzo municipale) 0735 739236-235.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...

Lascia un commento