Happy Car Samb Beach Soccer è triplete, dopo Coppa Italia e Supercoppa arriva anche lo scudetto. Battuto il Catania in rimonta

SAN BENEDETTO – Ad inizio stagione all’ Happy Car Samb Beach Soccer erano arrivati in video gli in bocca al lupo di Javier Zanetti, vice presidente dell’ Inter e capitano di quella squadra che nel 2010 conquistò il triplete. E nelle debite proporzioni la formazione allenata da Oliviero Di Lorenzo è riuscita ad eguagliarla. Dopo la Coppa Italia, la Supercoppa di giovedì scorso ecco lo scudetto. Il tricolore tornerà così a garrire sulle maglie rossoblù, dopo quello vinto nel 2014.

Nella finalei rossoblù di Oliviero Di Lorenzo hanno sconfitto la Domus Bet Catania per 8-7 dopo il tempo supplementare al termine di una gara incredibile disputata alla Beach Arena di fronte a un foltissimo pubblico che non ha mai smesso di incitare i padroni di casa. Sarà per la vicinanza con l’amichevole dell’Inter, ma la Happy Car è stata davvero pazza, passando dallo sconforto più puro del secondo tempo alla riscossa del terzo ed all’esaltazione del supplementare, quando una magia di Eudin (premiato come miglior giocatore del torneo) ha regalato ai rossoblù il sogno del tricolore vinto davanti al proprio pubblico e quello del triplete, sei anni dopo il Terracina di mister Del Duca.

Partita spumeggiante e ricca di colpi di scena, dopo un primo tempo molto tattico sbloccato solo dalla prodezza di Zurlo che portava i siciliani al riposo in vantaggio 1-0. Il secondo tempo è interamente a favore della Domus Bet che scava un solco nel match portandosi sul 5-1, risultato che sembrava aver chiuso definitivamente la partita. Ma l’eterno Franco Palma, probabilmente il migliore in campo insieme a Eudin, accorciava le distanze e si andava al secondo intervallo sul 5-2.

Il terzo tempo è durato un’eternità per via delle numerosissime interruzioni dovute alla stanchezza e ai tanti piccoli infortuni, ma la Happy Car trova subito la via della riscossa ancora con Eudin e poi con Bruno Novo. Da lì inizia un ping-pong di emozioni: segna Chiavaro aiutato dalla sabbia, poi Palma ancora su punizione, il Fenomeno Bruno Xavier riporta avanti di due reti i suoi, ma prima Addarii e poi una fucilata su punizione di Lucas portano la gara all’overtime. Dopo venti secondi è Eudin con una strepitosa azione personale a dare ai rossoblù la rete della vittoria, la rete del triplete.

«Abbiamo compiuto un’impresa contro una grande squadra – ha detto ebbro di felicità l’allenatore rossoblù Oliviero Di Lorenzo – giocando una partita incredibile, nonostante la stanchezza dovuta alla Supercoppa. Eudin era sfinito, l’ho messo a fiocare pivot alto e nonostante ciò è riuscito a decidere la partita. Diciamo che l’anno “buco”, il 2016, ci ha fatto bene, visto che abbiamo potuto porre le basi per ripartire, sia come squadra che come società, che ringrazio per come ha lavorato nel corso di quest’anno e per come stia programmando il futuro. Voglio ringraziare anche questo meraviglioso pubblico e questo risultato è dedicato anche a loro, che come noi hanno messo grande cuore e grande grinta».

La formazione della Happy Car: Pastore, Di Marco, Eudin, Ietri, Palma, Lucas, Bruno Novo, Addarii, Camilli, Del Mestre, Chiodi. All. Di Lorenzo.

 

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento