I fantastici anni ’80 allo chalet le Anfore di San Benedetto, rivive il mito del Banzai

SAN BENEDETTO – Tutti coloro che qualche anno fa hanno sostenuto “È la donna che comanda”, magari nel corso di un Carnevale estivo o di una Festa in bianco non potranno mancare questa sera a “I fantastici anni ‘80”, un viaggio musicale a ritroso nel tempo che segna il ritorno dello strepitoso team della discoteca “Banzai – Palazzina Azzurra”.

Una serata esplosiva con il Dj Tonelli che, oggi come allora, farà ballare tutti al ritmo della disco di quegli anni, mentre lo storico team di animatori formato da Cristina Marino, Antonello Palestini, Peppe Faraglia e Alessandra Baffoni per una sera tornerà a essere il fulcro del divertimento estivo sambenedettese. La festa si svolgerà allo chalet “Le Anfore” (concessione 33) di San Benedetto con Matteo Panichi e Francesca Mercuri a fare da anfitrioni in uno degli stabilimenti più accoglienti del lungomare rivierasco dove si ballerà dalle 22.30 fino a notte fonda.

E non mancherà nemmeno un drone per riprendere dall’alto tutti i momenti di quella che si preannuncia come l’appuntamento clou di San Benedetto, ricordando le bellissime serate del Banzai, la discoteca che all’inizio degli anni ’80 (sotto la gestione di Mimmo Del Moro e Dario Gabrielli) convogliò migliaia di ragazzi e ragazze all’insegna della disco d’autore, del divertimento sano e delle feste a tema, poi copiate negli anni a venire dagli altri locali.

E non mancava l’obiettivo attento di Mario Baffoni (uno dei più grandi fotografi sambenedettesi) a immortalare gli eventi più importanti dell’estate. «Per il 2019 – hanno detto gli organizzatori dell’evento, con voce unanime, nel corso della riunione preparatoria svoltasi qualche sera fa proprio allo chalet Le Anfore – ci piacerebbe riproporre questa festa nella sua location naturale, cioè all’interno della Palazzina Azzurra, che solo per una notte potrebbe tornare ai suoi antichi fasti».

Da quando lo storico locale della riviera, che nel passato ha ospitato tutti gli artisti più importanti dell’epoca, da Mina a Ray Charles, da Fred Bongusto a Peppino Di Capri, dai Ricchi e Poveri a Ornella Vanoni, è stato restaurato si è deciso di cambiarne la destinazione d’uso da locale per spettacoli in contenitore culturale. Ma chissà che il prossimo anno, in una magica notte d’estate, la Palazzina Azzurra non possa rivestire i panni di quel locale di tendenza che attirava migliaia di giovani da ogni parte d’Italia e magari riproporre le feste che l’hanno resa celebre e magari far comandare nuovamente le donne o vestirsi tutti rigorosamente di bianco o mascherarsi per un mai troppo rimpianto carnevale estivo con un’adeguata colonna sonora che faccia tornare in mente gli indimenticabili anni ’80.

La Palazzina Azzurra deve la sua popolarità nel campo dello spettacolo anche a Mimmo Del Moro, popolare promoter sambenedettese che oggi lega il suo nome al concorso di Miss Italia. Il locale sambenedettese era tra le mete più ambite da tutti i cantanti che andavano per la maggiore tra gli anni sessanta e settanta. Tutto il meglio del meglio del panorama canoro ogni estate sperava di poter calcare la pedana del famoso locale sambenedettese.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...