I maestri orafi della Cna e le dame della Quintana un binomio spettacolare

ASCOLI PICENO – Per il nono anno consecutivo i maestri orafi della Cna Picena hanno impreziosito il corteo storico della Quintana di Ascoli realizzando i gioielli indossati dalle dame dei sestieri.

“Abbiamo avviato già da diversi anni questa collaborazione – spiega Barbara Tomassini, presidente regionale di Cna Artistico e Tradizionale – per dare visibilità ai nostri maestri orafi e per contribuire alla promozione turistica e culturale della Quintana e di Ascoli”.

“Quest’anno abbiamo registrato anche un marchio specifico – aggiunge Francesco Balloni, direttore generale della Cna Picena – per rendere ancora più incisiva e valida la nostra azione di promozione delle imprese e del turismo d’arte e di cultura”.

Azione di promozione per territorio e artigianato ma anche con grande attenzione alla formazione, come precisa Luigi Passaretti, presidente territoriale della Cna Picena: “L’azione degli ori delle dame ha da sempre riservato uno spazio importante per la formazione, ovvero per la sinergia fra artigiani e studenti delle scuole. A cominciare dall’azione congiunta di promozione con gli studenti del liceo artistico Licini, per arrivare al lavoro di bottega dei nostri orafi condiviso con le nuove leve dell’artigianato. Ed è il caso, esemplare e positivo, della formazione fatta dal maestro orafo Giuseppe Coccia al giovane apprendista Davide de Iulis”.

Questo l’abbinamento, per l’edizione del 5 agosto 2018, orafo e sestiere:

PORTA MAGGIORE – orafo Davide De Iulis

SANT’EMIDIO – orafo Giuseppe Coccia

PORTA ROMANA – orafo Pietro Angelini

PIAZZAROLA – orafo Donatella Fogante

PORTA TUFILLA – orafo Marilina Gasparrini

PORTA SOLESTA’ – orafo Antonio Tomaselli

Commenti

commenti

Articoli Correlati

In caricamento...