I modelli di corporeità nel cinema nazista come veicoli di propaganda, la tesi di Raissa Baroni premiata a Torino

MONTEPRANDONE – Sono 80 i laureati dell’Università di Torino che hanno ricevuto il riconoscimento per la miglior tesi di laurea dell’Anno Accademico 2016/2017 e 28 i vincitori di premi e borse di studio. In percentuale, le donne sono in maggioranza: 72 premiate contro i 36 colleghi uomini.

Tra queste c’è la giovane Raissa Baroni di Monteprandone unica della regione Marche, per la sua tesi su “I modelli di corporeità nel cinema nazista come veicoli di propaganda“. A premiarla all’interno della prestigiosa Aula Magna della Cavallerizza Reale, con la pergamena e in una medaglia coniata con le stesse effigi dell’onorevole distintivo degli studenti della Regia Università di Torino, istituito nel 1791, sono stati il Direttore del Dipartimento Lingue e Letterature Straniere e Culture Moderne e il Rettore Gianmaria Ajani.

A partire dal 1993 il Senato Accademico ha deciso di premiare con un riconoscimento significativo e onorifico le migliori tesi di laurea. Un’apposita Commissione aggiudicatrice, nominata per ciascun corso di laurea, esamina le tesi dell’anno accademico di riferimento e sceglie quella meritevole di ricevere tale riconoscimento.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...