I numeri dell’ operazione complessa DENTEX della Guardia Costiera marchigiana


SAN BENEDETTO  –  25 sanzioni amministrative, per un importo complessivo di 38.000 euro, rilevando come violazione ricorrente l’errata etichettatura del prodotto e/o la sua rintracciabilità, l’esercizio di attività di pesca in luoghi e zone vietate, alla pesca di prodotto allo stato di novellame. 10 sequestri, di cui 8 amministrativi e 2 penali per un totale di 160 Kg di prodotto ittico, e all’inoltro presso la Procura della Repubblica competente per territorio di 4 comunicazioni di notizia di reato, di cui 1 per detenzione e commercio di prodotto ittico sotto la taglia minima prevista per la conservazione della specie, 2 per frode nell’esercizio del commercio (art. 515 C.P.), per non aver correttamente informato la clientela in merito alla commercializzazione di prodotto ittico congelato/decongelato e 1 per oltraggio a pubblico ufficiale (art. 341 bis c.p.). Durante i controlli effettuati in mare è stata, inoltre, sequestrata una reta da posta, non conforme alla normativa vigente, della lunghezza di 250 metri.

Questi i dati dell’ operazione complessa della Guardia Costiera Marchigiana denominata “DENTEX”, svoltasi su tutto il territorio marchigiano e nella provincia di Perugia. Gli uomini della Guardia Costiera marchigiana, sotto il coordinamento della Direzione Marittima di Ancona – 7° Centro di Controllo Area Pesca, diretta dal Contrammiraglio Francesco Saverio Ferrara hanno portato a termine 47 missioni, intensificando i controlli sulle unità da pesca e presso gli esercizi commerciali dediti alla vendita ed alla trasformazione di prodotto ittico, quali ristoranti, pescherie, ambulanti, supermercati.

Le attività di controllo da parte degli uomini e le donne della Guardia Costiera proseguiranno per assicurare il rispetto delle norme in materia di tracciabilità e rintracciabilità del prodotto ittico, nonché il corretto esercizio delle attività di pesca, garantendo, al contempo, la salvaguardia della salute pubblica e la tutela delle risorse biologiche.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...

Lascia un commento