Il circuito di regate Melges World League approda in Italia e scegli Porto San Giorgio


PORTO SAN GIORGIO – L’Adriatico e Porto San Giorgio sono pronti ad accogliere tra qualche mese, dal 5 all’8 maggio, uno degli eventi velici più noti nello scenario agonistico non solo nazionale: la seconda tappa stagionale del circuito di regate Melges World League. 

Melges World League è sinonimo ed espressione di vela one design, ossia la sfida tra top team, che si misurano a bordo di scafi assolutamente identici. Per qualsiasi regatante e appassionato di vela “Melges” è un nome iconico e leggendario, che fa riferimento all’omonimo cantiere americano della dinastia famigliare Melges che ha firmato, negli ultimi 30 anni, veri e propri best seller. il Melges 24 nei primi anni 90 seguito poi nei decenni successivi dal Melges 32, dal Melges 20 (entrambe barche a chiglia) e dal Melges 14 (deriva in singolo) sono scafi che hanno raggiunto i campi di regata di qualsiasi latitudine.

Melges World League è dunque il circuito di regate creato da Melges Europe (la cui base si trova in Italia, a La Spezia) nel 2016 per dare forma e ulteriore forma e organizzazione a quella che già era la precedente attività agonistica internazionale in particolare delle flotte Melges 32 e Melges 20; un format che da molte stagioni, porta sul campo di regata di tre continenti Asia, Nord America e Europa) solo i migliori team e velisti del pianeta, tra cui campioni di Coppa America, medaglie olimpiche e campioni del mondo.

Dopo una lunga parentesi di assenza dall’area adriatica (l’ultima volta nel 2017 sulle sponde croate di Zara e Sebenico)  i riflettori della Melges World League si riaccenderanno sulla coste italiane, a Porto San Giorgio che, dal 5 all’ 8 maggio, ospiterà l’Adriatic Sea Grand Prix. Porto San Giorgio sarà quindi chiamata ad accogliere le centinaia di velisti che compongono i team delle classi Melges 32 e Melges 20 (insieme alla deriva singola Melges 14) oltre ai loro accompagnatori e alla “carovana” organizzativa.

Una scelta nata non certo a caso bensì dettata dalla consapevolezza che Porto San Giorgio con la sua Marina e il suo territorio sono la location ideale, in grado, con i suoi operatori, di garantire tutti gli standard sia a livello sportivo, che logistico, di un evento complesso e di spessore come la Melges World League.

Renato Marconi, amministratore unico di Marinedi Group: “Un grande evento velico come il circuito Melges World League torna a disputare, dopo tanti anni, una propria tappa in Adriatico; siamo fieri che ciò accada proprio a Porto San Giorgio. Siamo pronti ad ospitare nella nostra Marina il prestigioso appuntamento, che rappresenta un’opportunità unica per l’intera Marca Fermana, un territorio di grande interesse dal punto di vista ambientale, storico-culturale e produttivo. La nostra Marina offrirà agli atleti, all’organizzazione e a tutto il seguito, i confort e i servizi di alto livello che la rete Marinedi Group garantisce e in linea con la nostra filosofia offriremo occasioni per conoscere questo splendido territorio e il suo entroterra, facendo del porto un accesso privilegiato, che dal mare si affaccia verso l’interno”.

Luisa Bambozzi, presidente Melges Europe: “E’ con vero piacere e convinzione che la nostra organizzazione insieme ai team partecipanti alla Melges World League ha scelto Porto San Giorgio quale destinazione per il secondo Grand Prix del 2022. Porto San Giorgio rappresenta per noi una assoluta novità che siamo certi saprà soddisfare al massimo le aspettative di tutti i nostri regatanti e, come tale, crediamo che questa occasione potrà essere il prologo per una rapporto che come spesso accade nel nostro caso, porta anche a successivi sviluppi futuri in termini di organizzazione di eventi Melges.

Sotto il profilo sportivo il campo di regata di Porto San Giorgio rappresenta una novità per i campioni della Melges World League e questo accresce la curiosità e la voglia per tutti di essere presenti a una sfida assolutamente interessante e fin qui unica. Desideriamo pertanto ringraziare a nome di tutta l’organizzazione le autorità, gli operatori e i volontari che da mesi sono al lavoro per accoglierci e farci scoprire un altro splendido pezzo della nostra penisola”.

Nicola Loira, sindaco di Porto San Giorgio: “Iniziative di rilievo, come quella di maggio, aprono il porto alla città. Sapremo accogliere al meglio i partecipanti e quanti seguiranno la sfida. La prova offrirà una concreta opportunità per far conoscere al meglio la qualità dei servizi che il territorio sa offrire, è una vetrina di grande qualità e risonanza per Porto San Giorgio e il suo territorio”.

Commenti

commenti

Articoli Correlati

Loading...